Utente 203XXX
salve , da anni soffro di problemi come sensazione di disorientamento, testa confusa , vertigini ecc. da parecchi mesi sto provando cure di psicofarmaci che mi ha prescritto la psichiatra ovviamente in seguito alla sua diagnosi che riconduce i disturbi a problemi legati ad ansia e stress , ma non mi stanno facendo nulla . allora con il mio medico curante abbiamo deciso di fare un passo indietro e indagare a tutto tondo.
siamo partiti con un esame otorino e vestibolare esito negativo,
rx rachide cervicale che evidenzia : rigidità del rachide cervicale con perdita della fisiologica lordosi.
ho cercato informazioni in merito , ma non sono riuscito a trovare delle risposte esaustive .
volevo chiedervi se vi possono essere collegamenti tra questa patologia e il mio malessere.
grazie
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

direi che la risposta è sì. Ma questo non significa che il disturbo d'ansia sottostante non abbia un'influenza sulla gravità, intesa come percezione, dei Suoi sintomi. Quella che viene spesso liquidata sotto la definizione di ansia è un fenomeno molto complesso che conferisce uno sfondo emotivo molto sgradevole e aggrava dei sintomi che, in altre condizioni, sarebbero ignorati o sopportati con meno disagio. Nel complesso, direi che il Suo curante si sta comportando correttamente.

Auguri.
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
grazie della risposta tempestiva ,
dunque lei dice che questa patologia cervicale potrebbe comunque concorrere a causare parte dei sintomi, come la si puo curare o limitare ?
grazie ancora