Utente 532XXX
salve a tutti non è la prima volta che scrivo. comunque vengo al problema. ormai circa 3 anni fa mi sono operato per correggere la curvatura del pene. ad oggi sento ancora alla base del pene dei "bozzi" che io immagino siano punti, e quando il pene è in erezione non danno una sensazione piacevole al tatto e nemmeno esteticamente. inoltre da quando mi sono operato trovo difficoltà nell'avere un erezione soddisfacente e duratura, quasi mai raggiungo l'orgasmo e quando lo raggiungo faccio molta fatica poiché per raggiungerlo devo muovermi in modo lento per sentire piacere, quindi immagino che c'entri anche la sensibilità del pene. a breve mi farò visitare dal dottore che mi ha operato, intanto non mi dispiacerebbe avere un vostro consulto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non è la prima richiesta sua in tal senso, per cui aspettiamo visita. In fefetti i "bozzi" possono, a seconda della natura, essere o meno "sciolti" (a seconda della natura e delle dimensioni) con alcune iniezioni locali (in anestesia locale, non dolorose, tranquillo). La poca sensibilità potrebbe anche essere secondaria al fatto che un pene diitto ha meno attrito di uno storto, opvverio vi siano problemi di trassmissione nervosa, ovvero pure problemi psicogeni. Per cui aspettiamo esito di visita.
[#2] dopo  
Utente 532XXX

Iscritto dal 2008
sono stato dall'andrologo che mi ha operato.. e siamo arrivati alla conclusione che i "bozzi" che sento alla base del pene devo tenerli.. per quanto riguarda l'erezione non c'è nessun problema, ho fatto anche l'esame del dobbler ed è andato tutto bene. soltanto una cosa abbiamo riscontrato che forse non va, la sensiblità del glande.. da quanto ho subito l'operazione per correggere la curvatura del pene, la sensibilità al glande è diminuita e questo mi comporta che durante i rapporti quasi mai riesco a raggiungere l'orgasmo.. ora per verificare se c'è o meno questo deficit di sensibilità, il dottore mi ha consigliato di fare la biotesiomeria. inoltre per cominciare mi ha detto di prendere prima dei rapporti, per almeno 4 o 5 volte, un medicinale che influisce sulla mente invece che sul pene, solo che non ricordandosi il nome mi ha dato una ricetta da presentare in farmacia con scritto sopra "apomorfina 2mg" dicendomi che in farmacia mi avrebbero dato l'equivalente in farmaco.. e questo dovrebbe aiutarmi.. poi in seconda battuta, rivolgermi a un sessuologo da lui consigliatomi..
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
di qua non posso che concordare, vedrà che si risolve.
[#4] dopo  
Utente 532XXX

Iscritto dal 2008
purtroppo non del tutto poichè il farmaco che mi ha consigliato l'urologo non è più in commercio.. si tratta di Uprima 2mg
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Difatti mi pareva, non lo si usa. Senta il collega dal vivo, che da qua non possimao prescrivere. In genere si usano alfa-lici ed inbitori della 5 fosfodiesterasi a basso dosaggio: ne parli col collega.