Utente 193XXX
Buonasera gentili dottori,

Vi pongo una problematica che mi affligge non poco date le mie attuali esigenze in ambito sessuale.
Un anno fa mi è stata diagnosticata una Fimosi associata a Frenulo corto che mi è stato consigliato di operare. Tuttavia sono stato inizialmente scettico sulla necessarietà immediata di provvedere a risolvere questo problema.
Tuttavia oggi le circostanze sono cambiate e mi vedo deciso ad adoperarmi affinchè venga effettuato l'intervento.
Recentemente infatti, durante un rapporto sessuale, indossando il profilattico non ho potuto provare sensazioni abbastanza percettibili da permettermi il mantenimento dell'erezione durante la penetrazione.
Devo riportare anche una certa sensibilità al Glande che non ritengo inopportuna, quando esso viene scoperto. Difatti la sensazione si avvicina più ad un fastidio che ad un piacere.
Mi chiedo se con l'intervento di circoncisione e frenulotomia tutto ciò possa risolversi. Inoltre volevo sapere se il problema di ipersensibilità possa essere correlato alla Fimosi e dunque risolto con l'eliminazione della medesima.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro ragazzo, i disturbi meccanici e di alterazione della sensibilità che possono (e nel caso Suo lo sono) essere associati a fimosi con brevità del frenulo prepuziale giustificano il trattamento chirurgico. Per quanto concerne la sensibilità glandare, essa tende a essere meno intensa dopo la circoncisione poichè dopo tale evento cambia la struttura di rivestimento del glande (che diventa un epitelio cheratinizzato più robusto). Ciò allevia la cosiddetta ipersensibilità (quella fastidiosa) ma non altera le sensazioni genitali. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore; proprio domani mi rivolgerò al mio medico di fiducia esponendogli la mia volontà di effettuare l'intervento chirurgico.

Cordiali Saluti