Utente 999XXX
Salve, vorrei sapere se in un soggetto che presenta extrasistole ventricolari benigne, privo di altre patologie cardiache, l'assunzione di tauxib 90 mg x 20 giorni, causa prostatite cronica, potrebbe causare qualche problema, inoltre per un peso di 85 kg il dosaggio è corretto? Ringrazio di cuore anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Quaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Premesso che non è possibile dare pareri medici senza visitare un paziente, direi che il caso da lei presentato potrebbe suscitare alcune perplessità:

1.il tauxib trova indicazione per lo più nei disturbi di natura articolare e non è frequentemetne impiegato nella cura della prostatite

2. il dosaggio suggerito è quello indicato in caso di atropatia da artrite reumatoide, a condizione che la funzione renale e quella epatica siano ottimali e non vi siano altre patologie.

3. dal pdv cardiologico: per poter dire che un cuore è perfettamente sano in presenza di marcata extrasistolia ventricolare occorrrono:
- controllo dei valori difunzione tiroidea
- RMN cardiaca
- ecocardiogramma
- dati sulla funzione coronarica (coronarografia, TC coronarica, RMN da sforzo, scintigrafia micoardica, o test da sforzo).
Esclusa qualunque forma di cardiopatia il farmaco può essere somministrato, a condizione che il paziente non presenti fattori di rischio per trombosi coronarica (familiarità per malattie cardiovascolari, malattie della coagulazione, fumo, diabete, ipertensione arteriosa, dislipidemia, stress psichico eccessivo).


Ho terminato le precisazioni.
Spero di essere stato di aiuto,