Utente 130XXX
Gentilissimi dottori,sono una donna di 38 anni.Il 12 aprile mi e' stato asportato chirurgicamente un dermatofibroma anale.Nel reperto microscopico vi e' la seguente dicitura:"lembo di mucosa anale,a rivestimento epiteliale pavimentoso pluristratificato,a configurazione escrescente con lesione nodulare nella lamina propria costituita da elementi di foggia rotonda,monomorfi,a citoplasma granulare(S10 Vimentina+,NSE+,Pancheratina-,Cromogranina-,Indice di proliferazione Ki67 inferiore all'1%),immunomorfologicamente riferibile a tumore a cellule granulose".
Sono molto preoccupata,visto la parola"tumore"....potete darmi delucidazioni in merito a quanto scritto sopra?Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Si tratta di un tumore piuttosto raro, detto anche mioblastoma o tumore di Abrikosoff; normalmente non va incontro a recidive qualora sia stato asportato completamente e non presenti indici istologici di malignita'. Questi ultimi sono da ricercarsi nel Ki-67, che e' appunto il valore che indica la replicazione delle cellule tumorali: tanto piu' e' basso (come nel suo caso) e ovviamente tanto meno il tumore e' aggressivo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille dottore per la sua risposta,ma secondo Lei sarebbe meglio che io mi sottoponessi ad esami o visite di controllo per scongiurare che si riformi?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Certo. Tenersi sotto controllo e' fondamentale per diagnosticare per tempo eventuali recidive.
Cordiali saluti