Utente 206XXX
da circa un mese mi sto curando da una prostatite con un antibiotico.
Due mesi fa ho avuto un rapporto occasionale con una ragazza xhe penso me l'abbia passata.
il bruciore che inizialmente mi infastidiva la punta del pene sta passando,
ma l' eiaculazione e' un po piu breve.
Mi sono sbizzarrito su internet a leggere siti dove si parla di prostatite e' ho letto che crea impotenza.
la cosa mi spaventa. non soffro di impotenza adesso. ma potra venirmi in futuro?
c'e' qualche rimedio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si ponga problemi che al momento non ha, come si diceva una volta :"non metta il carro davantia i buoi.

Smetta di consultare internet su tematiche così particolari e complesse e provi a consultare in diretta un esperto andrologo ed infine si ricordi che non esiste alcuna correlazione diretta tra una eventuale prostatite ed un disturbo dell'erezione.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su queste problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio dott Beretta,
la cosa che mi ha creato ansia e' un affermazione trovata su internet che il mio urologo ha smentito ma non so a chi credere, la riporto adesso:
STATO DI CONGESTIONE PELVICA, i vasi venosi ed arteriosi pelvici drenano il sangue dal retto-sigma, dai testicoli, dalla prostata, dalla vescica ed e' una rete venosa di sfogo delle tensioni venose dell'addome sup. (fegato e milza in part.) . I processi disfunzionali ed infiammatori di tali organi, in particolare del retto-sigma e della prostata, inducono generalmente sui tempi medi, la congestione venoso-linfatica dell'area con successivo squilibrio circolatorio dei meccanismi di drenaggio favorendo l'attivazione di stimoli protettivi e meccanismi di carente tenuta venosa che portano alla disfunzione erettile o al suo opposto acuto (priapismo).
il mio urologo dice che sono stupidaggini, ma non so a chi credere
cosa ne pensa di queste affermazioni che ho trovato su internet?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

dia credito al suo urologo, mi sembra medico saggio ed informato.

Un cordiale saluto.


[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
cosa ne pensa di quelle affermazioni?
le condivide?
non ci capisco piu' nulla
sto entrando nella paranoia piu totale
mi puo dare una sua opinione?
scusi se la assillo
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra di averle già risposto dicendole di risentire il suo urologo e quindi...

Comunque la sua domanda è molto ripetuta in questi ultimi giorni sul nostro sito, non so se sia lei l'autore di queste ripetute richieste che risultano essere poco utili a tutti i nostri altri lettori.

Comunque, se desidera riavere una mia opinione, il mio pensiero su questo tema, la invito a rileggersi anche il link:

http://www.medicitalia.it/consulti/Andrologia/209450/Prostatite-batterica-asintomatica .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
mi dispoiace ma non sono io l' autore, chiedevo solo delle delle delucidazioni visto che su internet ci sono molte opinioni diverse che purtroppo mettono solo ansie a chi come me soffre di tale patologia.
Comunque la ringrazio molto per la sua disponibilità.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si tranquillizzi e dia credito alle affermazioni del suo urologo.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
grazie infinite
mi scusi un ultima domanda, ma da cosa e' dovuta questa divergenza di opinioni?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A diversi fattori: informazioni corrette, esperienza clinica ed altro.