Utente 402XXX
Salve,da circa un mese ho prurito al glande e al prepuzio. Quest'ultimo,dopo aver urinato , ci mette molto più tempo del solito a ritornare a ricoprire il glande e risulta alquanto gonfio e livido. Inoltre sul pene ho una bolla rossa di circa 0.4 cm con una punta di pus (tipo un brufoletto) che mi provoca prurito e dolore.Noto anche la presenza di minilesioni al prepuzio.Ho perso la mia serinità e spero in un possibile aiuto. PS : circa un anno fa ho curato presso il mio dermatologo dei condilomi acuminati . Ringrazio per la cortese attenzione . Distinti Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Caro amico,
hai descritto una manifestazione piuttusto variegata, che potrebbere avere diverse diagnosi; piuttosto che preoccuparmi e basta, mi "preoccuperei" di prenotare una visita dermatologica in tempi brevi.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2004
Caro Dr.Pallanti , la ringrazio per la cortese risposta e colgo l'occasione per dirle che frequento i dermatologi da ben 15 anni ( ho sempre sofferto di acne).Quindi mi sono preoccupato da tempo di prenotare la mia visita;tuttavia ,scoperto questo sito,la cui utilità(penso)è anche quella di dare un aiuto a chi ne ha bisogno,non ho esitato a proporre il mio problema.Comunque , sono stato dal mio dermatologo , il quale mi ha detto che sto bene e non ho niente!Ora il problema è il seguente,la manifestazione di prurito e dolore(dopo un rapporto sessuale)al pene si attenua fino scomparire per un po',dopodichè ricompare!Per essere più precisi:un giorno avevo bollicine rosse microscopiche sul glande e tutto il prepuzio arrossato e livido , il giorno dopo era quasi tutto scomparso! Altri giorni mi capita di avere un prurito tremendo e mi fa male "scappellare" e il prepuzio appare sempre livido..... ho riprenotato un ulteriore visita ma ho paura che il giorno dell'appuntamento sia uno dei giorni in cui il problema non si manifesta! Cosa posso fare? Qualcuno ha idea di cosa possa essere? Grazie
[#3] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Caro amico,
spero tu non abbia frainteso la mia precedente risposta. Il mio intento era quello di sottoporre, ad un esame obiettivo da parte di un Collega. una sintomatologia così eterogenea quale tu hai descritto. Purtroppo la nostra è una disciplina che spesso non può prescindere da una attenta valutazione clinica (e spesso anche più di una.
Ad ogni modo mi pare di poter valutare diverse possibilità: un lichen sclero-atrofico (che può rendere dolorosi i rapporti), un edema linfatico post-coitale (che rigonfia il glande per un tempo variabile)fino ad una possibile dermatite da contatto da preservativo (se lo usi) o da creme spermicide (se Le usa).
Altro non saprei dirti.
Auguri.