Utente 198XXX
Buongiorno,
ho eseguito esami del sangue e urine completi per due volte, in quanto la prima volta avevo dei valori non ok. Eseguito lastre zona cervicale e toracica che non hanno evidenziato nulla di particolare a livello organico.
Da circa tre anni mi sveglio con un dolore retrosternale e di riflesso toracico.
Se provo a sgranchirmi il dolore si fa vivo. Dopo la doccia calda il dolore sembra sparire ma alcuni giorni persiste per tutta la giornata. Non si tratta di dolore forte, più di un fastidio. Se respiro profondo sembra che il torace mi faccia male e avverto spesso la sensazione di fame d'aria, anche se il medico mi ha detto che potrebbe essere l'ansia e lo stress.
In tre anni ho cambiato materasso, cuscino ma il dolore c'è sempre stato.
Il dolore appare dopo aver riposato anche nel pomeriggio.
Non riesco a spiegarmelo. Attualmente sto prendendo Muscoril 4g (2 compresse dopo pranzo e due dopo cena) ma il problema non scompare.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

anche se, a prima vista, il dolore di cui Lei scrive non sembrerebbe avere le caratteristiche di un dolore cardiaco ma di parete (ad esempio la variabilità con gli atti del respiro e la risposta al calore) o di un reflusso gastroesofageo (la localizzazione retrosternale), è abbastanza intuitivo che in assenza di un esame diretto non è possibile fornirLe indicazioni attendibili.
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la veloce risposta dottore.

Aspetto esami che confermino anche un'ernia iatale.
Le chiedo se l'ernia iatale può dare questi sintomi e soprattuto se alla fine del torace ho come una pallina (il medico mi ha detto dopo una veloce visita che si tratta di processo xifoideo(?si dice così?) ma nonostante questo questa pallina mi preoccupa e io l'ho associata all'eventuale ernia iatale.
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

la "pallina" cui Lei accenna, è una parte normalissima dell'osso dello sterno.
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore.

Invece questi dolori (retrosternale e toracico) al mattino o comunque dopo aver dormito potrebbe essere associati ad una eventuale ernia iatale?
[#5] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

In linea puramente teorica sì ma senza metterci le mani sopra è un'ipotesi che ha scarso valore.