Utente 207XXX
buongiorno,la ringrazio per la tempestivita' con la quale ha risposto,le scrivo con esattezza la diagnosi fatta alla mamma,premettendo che ha 71 anni.CORONOGRAFIA:
CORONARIA SX:coronaria normale per origine e decorso,con lieve ateromasia non stenosante.
CORONARIA DX:dominante,di medio calibro,con una stenosi breve del 75%,all'inizio del tratto medio.
VENTRICOLOGRAFIA SX:
ventricolo di forma globosa e volume lievemente aumentato(+---),con cinetica conservata,rigurgito mitralico di grado medio severo.
CAROTIDOGRAFIA SELETTIVA:
A DESTRA:stenosi del 50% alla biforcazione.
A SINISTRA:stenosi breve del 60-70%,grossolanamente calcificata.
CONCLUSIONE E NOTE:
malattia di un vaso coronarico.
IPERCOLESTEROLEMIA,ERNIA IATALE BCO,SINDROME ANSIOSA.

IN attesa dell'intervento sta facendo uso,oltre che a tutti gli altri farmaci,anche di ticlopedina dorom 250mg per due volte al giorno. Aspetto ansiosamente una sua risposta ,grazie davvero.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Penso sia possibile eseguire prima l'intervento cardiochirurgico di sostituzione o riparazione mitralica (in base alla tipologia della valvulopatia) associando un eventuale bypass coronarico (c'è una stenosi su una coronaria, ma bisognerebbe valutare il filmato coronarografico) e successivamente effettuerei il trattamento della stenosi carotidea.

Sospenderei la Ticlopidina 5 gg prima dell'intervento.

Cordialmente
GI