Utente 209XXX
Buonasera, volevo chiedere se è nella norma soffrire di tachicardia a 22 anni. Non fumo, sono norma peso e pratico sport;l'unica pecca è il caffè, che però non supera la soglia delle quattro tazzine. Mi capita spesso il pomeriggio, mentre studio o sono a lezione. Sto aspettando il risultato di analisi ed elettrocardiogramma,cosa posso fare? E' opportuni prendere qualche tranquillante?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la tachicardia alla sua età, spesso è dovuta a stress emozionali o al suo habitus caratteriale. Il caffè di certo non è d'aiuto. Attenda l'esito dell'ECG e della visita prima di assumere eventuali tranquillanti.
Saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza,

una volta fatta la diagnosi dal medico, qualora non fosse presente un disturbo organico, potrebbe rivolgersi ad uno psicologo.
Se la tachicardia fosse dovuta all'ansia, infatti, il trattamento migliore sarebbe proprio la psicoterapia, meglio se di tipo cognitivo-comportamentale.

Le ricordo che tra i sintomi d'ansia si annovera non solo la tachicardia, ma anche la fame d'aria e il fiato corto, anche quando si è a riposo e in situazioni apparentemente tranquille.

Saluti,