Utente 210XXX
Gentili Dottori,

Sono un ragazzo di 22 anni, che ha effettuato un intervento di circoncisione parziale per risolvere una condizione patologica di fimosi serrata.

A due mesi dall’operazione non riesco a portare a termine un atto masturbatorio per la perdita di sensibilità dovuta all'operazione.

Il chirurgo che ha effettuato l'intervento non ha rilevato complicazioni post-operatorie, ed ha affermato che il decorso è "nella norma"

E’ possibile riacquistare la sensibilità perduta a causa della circoncisione? Se si, come?


Ringrazio anticipatamente per l’attenzione concessami.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste un rimedio ne' farmacologico ne' chirurgico per ripristinare una sensibilita' perduta con la circoncisione che,tralaltro,andava senz'altro eseguita.Consiglierei di ridurre il peso...Cordialta'.
[#2] dopo  


dal 2011
La ringrazio, Dr. Izzo, per la celere risposta.

Vorrei inoltre ottenere ulteriori delucidazioni sulle pratiche di “foreskin-restoration”, ovvero la ricostruzione del prepuzio.

Informandomi leggo pareri di pazienti che affermano di aver tratto benefici dalla ricostruzione, migliorando notevolmente la propria sensibilità.

Tuttavia, qualsiasi sia il metodo utilizzato, non sembra possibile rigenerare i tessuti erogeni persi nell’intervento di circoncisione (la cosiddetta “ridged band”) e lo stato di cheratinizzazione del glande rimane invariato.

I benefici quindi si riducono ad un semplice effetto placebo?

Le chiedo queste informazioni poiché, non volendo avere partner per motivi psicologici personali, l’intervento di circoncisione, privandomi della possibilità di masturbarmi, ha praticamente eliminato la mia vita sessuale.