Utente 181XXX
Egregi dottori, ho 50 anni, ovariectomia a 26, osteoporosi importante,coxartrosi bilaterale, colonna vertebrale con spazi ridotti sia cervicale che dorsale che lombosacrale, artrite reattiva sieronegativa (?) diagnosticata 15 anni fa. Parto da un sintomo iniziale che mi fa vivere male: dolori ad ambedue le gambe, muscolari, articolari, nervosi, al movimento, a riposo, nell'articolare, dalla schiena ai piedi, e stanchezza e astenia già da quando mi alzo al mattino, temperatura 37 37,2 quasi costante. Chiunque mi vede dice che sembro lo specchio della salute. Ho inoltre dolori allo stomaco, in particolare sotto la costola destra con 3 episodi di forti coliche nell'arco di un anno. Mi sono rivolta ad un medico internista che mi ha aperto un DH e da quel momento in poi non ci sto capendo più niente, ogni esame un problema. L'ecografia all'addome evidenzia un fegato lievemente aumentato di volume, pareti ispessite, sabbia biliare. Il pancreas lievemente aumentato di volume alla coda. Reni normali con presenza di cisti. Idem viene evidenziato dalla tac che mette, inoltre, in evidenza, un'area ipodensa al corpo dell'utero confermata da una ecografia interna e sono in attesa di fare una isteroscopia. Andiamo oltre: Gastroscopia: ernia iatale, bulbo duodenale morfologicamente rimaneggiato da fenomeni cicatriziali e rivestito da mucosa intensamente congesta e disseminata di erosioni ricpoerte da fibrina. Test all'ureasi positivo. Da 8 giorni ho iniziato terapia con lucen 40+40, 5 giorni klacid 500 (x2), altri 5 giorni con zimox 1 gr. + flagyl 500 (x2).
Esami delle urine evidenziano fuori dalla norma: proteine 10 (0-5), emoglobina 0,10 (0,0 - 0,0) presenza di filamenti di muco, emazie 20-40, alcune cell. basse vie. Esami del sangue evidenziano soltanto il colesterolo alto 276 (LDL 186). Gli esami autoimmuni ANTI ENA negativi mentre gli anticorpi antimuscolo liscio sono positivi 1:80. L'esito delle urine e di quest'ultimo anticorpo è da approfondire? Stanno a significare qualcosa che giustifica il mio malessere? Spero di non avervi confusi più di quanto non lo sia io. grazie per la pazienza
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
sembrerebbe un "garbuglio" di problemi ed ognuno di essi diverso dall'altro.Ma come in ogni "matassa",bisogna trovarne l'inizio o il suo percorso.Capisco le preoccupazioni, vediamo però se si riesce a darle dei consigli utili e delle risposte soddisfacenti.Molti dolori sono dovuti ai problemi presenti alla colonna vertebrale,all'osteoporosi e alla patologia indicata come artrite sieronegativa (?).Sicuramente la qualità del sonno non sarà buona e questo influisce molto sulla sensazione di stanchezza durante la giornata. La postura o atteggiamenti posturali erronei,la sedentarietà,possono far acuire i dolori alle gambe ed articolazioni ed aumentano l'astenia..La terapia per l'Helicobacter ed il reflusso,risolverà questo suo problema ( l'helicobacter,di frequente provoca dolori articolari,febbricola,oltre ai problemi specifici all'app. digerente),anche se andrà controllato nel tempo.Le analisi delle urine non sono "preoccupanti", ma da ricontrollare.Indubbiamente sono da approfondire e da mettere in correlazione alcuni dei problemi su indicati,tenendo presente che alcuni di loro sono indipendenti,anche se potrebbero concorrere a detrminare alcuni dei sintomi su indicati.Ha anche delle allergie alimentari? Che tipo di attività svolge? Il suo peso?


In attesa di un suo riscontro,Le invio cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Oggi il responsabile dell'ambulatorio di DH, nel darmi i risultati degli esami immunologici mi ha suggerito di andare, piuttosto che da un medico...a Lourdes. Spirito a parte, gentilissimo dottore Pascucci, desidero innanzitutto ringraziarla per avermi risposto e, soprattutto, per avere compreso la confusione e lo scoraggiamento che stanno prendendo il sopravvento sulla mia voglia di superare ed affrontare una situazione divenuta pesante. Sono alta 1,72 peso 63 kg, sono una giornalista, capo ufficio stampa di un ente pubblico Come potrà comprendere non conduco una vita sedentaria, tutt'altro. Non ho mai fatto prove per allergie alimentari. Mi hanno fatto tra gli esami cui mi sono sottoposta, le prove per la celiachia che sono risultate negative. Ho scoperto di avere gli anticorpi dell'epatite A (l'avrei contratta due anni fa con una tossinfezione alimentare).Dormo mediamente 5-6 ore. Credo di dormire bene, persino sogno, ma avverto il dolore alle gambe anche mentre dormo. Nel letto per girarmi salto perché le gambe mi fanno molto male. A letto il fastidio maggiore lo avverto alle articolazioni coxofemorali dove ho rifatto di recente (le prime le ho fatte due anni fa condiscreti risultati palliativi) infiltrazioni di acido ialuronico con risultato nullo. L'artrite reattiva sieronegativa mi fu diagnosticata nel 1997 dal prof. Rugarli del San Raffaele di Milano dopo una serie di accertamenti a seguito dell'esordio del mio malessere: improvvisamente astenia, calo ponderale (13 chilogrammi nell'arco di tre mesi), febbricola, dolori diffusi, stanchezza al punto che faticavo ad alzarmi dalla poltrona. Ho fatto cortisonici, antinfiammatori, antidolorifici, iniezioni di cui non ricordo il nome per i nervi (la compressione di due vertebre lombo sacrali mi aveva provocato una infiammazione alle radici spinali con ripercussioni agli sciatici e Spe). Dopo un paio di anni senza risultati ho smesso di curarmi, ho smesso di fare da coordinatore dei vari specialisti perché questo mi sono trovata a fare. Da allora non ho avuto pace. Gli esami della tiroide sono normali, assumo eutirox 50 per alcune cisti di 2-3- centimetri che stiamo tenendo sotto controllo periodico. Lei è stato gentilissimo e la ringrazio per la pazienza. cordialmente la saluto
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
l'unico miracolo,il più difficile,sarebbe quello di far cambiare mentalità a qualche collega.La medicina non fa miracoli e non ne deve chiedere.Non bisogna arrendersi,delle soluzioni ci sono,a parte i miracoli.Lei ha tutto il diritto di chiedere alla medicina moderna di capire i limiti,inquadrare i problemi,decidere su di un iter terapeutico invece di un altro ecc.I suoi problemi alle gambe sono dovuti essenzialmente al problema alla colonna vertebrale e sarebbero utili dei cicli di fiosterapia,uniti a terapia farmacologica.L'osteoporosi è dovuta a terapie cortisoniche frequenti e per lungo periodo ed anche qui c'è molto da fare, ci sono delle terapie farmacologiche (anche non steroidee) e non (fisioterapia,attività fisica mirata...).Miglioramento lo troverà con la terapia per il problema gastrico e con l'eradicazione dell'helicobacter.
Grazie a Lei per la fiducia.

Rimango a sua disposizone per qualsiasi altro chiarimento inviandole cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimo Dottore Pascucci,
stamane mi hanno dato i risultati degli esami ematochimici e immuninari. Fuori norma risultano i globuli bianchi 11,4(lievemente al di sopra), LDH 629 (può essere indice di qualcosa da approfondire?) e POSITIVI GLI ANTI ANA (FLUORECENZA ANA DI TIPO GRANULARE) POSITIVO 1:80 E GLI ANTI MUSCOLO LISCIO POSITIVO 1:80. Può avere un qualche significato? Dovrei rivolgermi ad uno specialista? Grazie per la sua pazienza
[#5] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
gli anticorpi sono debolmente positivi e non indicano una patologia definita.Una positività è talvolta presente in infezioni virali,ad esempio.Comunque sono dati da approfondire ulteriormente.


Cordialmente.