Utente 210XXX
Buonasera,
sono una donna di 43 anni altezza 1,64 peso 66 kg.
Circa due anni fa ho notato un improvviso rigonfiamento appena sopra le caviglie con piccoli noduli duri al tatto, mentre i piedi rimanevano sgonfi. Su consiglio del medico ho preso un diuretico che, anche in dosi minime, mi ha fatto perdere subito 2 kg circa di liquidi ma mi ha provocato debolezza e svenimenti; perciò ne ho interrotto l'assunzione.
L'esame ecodoppler era negativo; la dottoressa che mi ha visitata mi ha detto che è cellulite e mi ha prescritto bustine di Flebinec e pressoterapia/linfodrenaggio. Dopo un ciclo di 10 pressoterapia e 4 linfodrenaggi manuali (in uno studio medico e non dall'estetista) sono comparsi in entrambe le gambe dei gonfiori sotto le ginocchia verso l'interno gamba. Si sono induriti e ora il gonfiore si sta espandendo sempre di piu' verso il basso.
Vado a camminare 30 minuti al giorno, non metto calze e abiti stretti, porto tacchi medi, bevo circa un litro di acqua al giorno,faccio docce fredde alle gambe ....per favore vi chiedo un consiglio.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di offrire a distanza una valutazione che risulti sufficientemente attendibile, ma non mi sentirei di escludere la possibilità che si tratti di manifestazioni legate ad alterato ritorno linfatico; sarebbe utile avere informazioni circa la presenza di manifestazioni analoghe in altri familiari (sorelle, madre, zie) o di precedenti anamnestici particolari (interventi chirurgici sulla sfera genitale), ecc.
L'uso ulteriore del diuretico non apparirebbe razionale in questo caso.
Credo che un consulto specialistico dal vivo sia ineludibile.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il consiglio.
Buonasera.