Utente 157XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 35 anni che ha problemi erettili già da molti anni.
Assumo Viagra da circa 10 anni.Inizialmente la risposta del farmaco è stata eccellente, permettendomi di avere rapporti senza alcun problema.
Con il passare degli anni però, la situazione è andata lentamente peggiorando e lo stesso Viagra ha cominciato ad avere un effetto minore rispetto al passato.

Finalmente qualche mese fà mi sono deciso a rivolgermi ad uno specialista andrologo e ho effettuato diversi test

Primo fra tutti la REGISTRAZIONE NOTTURNA DELLE EREZIONI.
Monitorato per due notti consecutive, l'apparecchio ha registrato 5 episodi erettili ogni notte, ma NESSUNA con adeguata rigidità.
Episodi erettili:10
Durata totale: 2 ore e 32 minuti
Percentuale attività erettile: 19%
Rigidità valida rilevata: TIP 1 minuto BASE 43 minuti
Conclusioni: "La registrazione delle erezioni notturne evidenzia una regolare e vivace attività dei centri erettogeni superiori con normale trasmissione periferica. Le erezioni mostrano cadenza regolare, ma sono caratterizzate da durata NON normale, inadeguata rigidità e mantenimento come da DISFUNZIONE VENO OCCLUSIVA CAVERNOSA "

Dopodichè mi sono sottoposto a ECO COLOR DOPPLER PENIENO ARTERO-VENOSO (condizoni basali e dinamico). Mi è stato somministrato 10mcg di PGE1.
Conclusioni:"I dati emersi depongono per un funzionamento nei limiti della norma del distretto arterioso penieno; si sono invece evidenziate ANOMALIE DEL MECCANISMO VENO OCCLUSIVO CAVERNOSO TALI DA COMPROMETTERE IL MANTENIMENTO DELL'EREZIONE".
Faccio presente che dopo la somministrazione di 10mcg di PGE1 ho avuto un'erezione durata molto tempo.

Infine le analisi: tutto nella norma (testosterone, testosterone libero, ecc),
eccetto la Prolattina, leggermente più alta della norma (da 3 a 11, avevo 13,37).

L'andrologo ha concluso che è chiara la presenza di una disfunzione occlusiva cavernosa (seppur non grave), e mi ha prescritto 5mg di Cialis al giorno + Viagra prima del rapporto.

Ha funzionato? Ogni tanto si, spesso no. I miei rapporti sono un terno a lotto.
Quando sono MOLTO eccitato, la mia libido alta,e la partner mi coinvolge molto emotivamente, riesco ad avere un rapporto soddisfacente (raramente).
Nella maggioranza dei casi, non riesco purtroppo a mantenere l'erezione.

A questo punto cosa mi consigliate di fare?
Se siamo in presenza di una disfunzione veno occlusivo cavernosa, perchè ogni tanto riesco ad avere rapporti soddisfacenti (ovviamente sempre con Viagra, altrimenti è impossibile).
Perchè il Viagra ogni tanto funziona e ogni tanto non funziona?

Vi ringrazio in anticipo per i vostri consigli



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
i farmaci per l'erezione funzionano quando è presente eccitazione, essendo questa la condizione per il loro funzionamento. da qui si comprende che , a volte, mancando questa o essendo insufficiente, possano avere meno efficacia.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore, ma allora le domande che mi sorgono spontanee sono:

1) un forte desiderio sessuale abbinato all'uso di Viagra, è in grado di compensare una Disfunzione veno occlusiva cavernosa ??

2) Queste Disfunzioni veno occlusive cavernose è possibile che peggiorino negli anni o in genere rimangono costanti nel tempo ?? (io ho 35 anni)

3) Perchè 10 anni fà quando assumevo Viagra avevo erezioni nel 100% dei casi, mentre ora ho erezioni nel 10/20% dei casi? Secondo lei, in base a quello che ho scritto, è più probabile un crollo della mia libido o un peggioramento della disfunzione ??

Grazie mille di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
salve.
1) dipende dall'entità della disfunzione
2) dipende da cosa ha causato la disfunzione
3) potrebbe dipendere da una libido ballerina

tenga presente che la diagnosi di DVO non è certa al 100% e che possono concomitare altre cause, per es relazionali, alla base del problema.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
E quindi che altri esami mi consiglia di fare oltre quelli che ho fatto ?? Come posso arrivare ad una diagnosi definitiva ?

In pratica sto cercando di capire in che percentuale incida la disfunzione veno occlusiva sulle mie erezioni, e in che percentuale incida la libido (calcolando che le analisi ormonali sono OK)

Di certo non posso credere che il problema sia esclusivamente di natura psicologica, visto che qualche anno fà era sufficiente assumere mezza compressa di Viagra per ottenere erezioni anche senza stimolazione, ed ora la situazione si è totalmente capovolta.

ps1: il viagra dà assuefazione negli anni e perde i suoi effetti ?

ps2: riceve spesso a Roma ?
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
allora....
il viagra non da assuefazione ma , eventualmente, il problema vascolare può variare.
da qua non posso dirle molto di più, se non che la situazione potrebbe essere rivalutata con attenzione senza escludere che possa trattarsi di una situazione , come spesso accade, mista.
cordialmente