Utente 100XXX
Buonasera, mio papà da 2 mesi ad oggi è soggetto a forti dolori che partono dal torace che proseguono fino la spalla destra e al collo. Inoltre la pressione, la minima sale fino a 100 e anche la massima supera la soglia "standard". I dolori persistono per circa 15 minuti e poi si affievoliscono, rimanendo in maniera leggera. Ora, dopo aver fatto molteplici esami (tiroide,ecodoppler, cardiogramma ed cardiogramma sotto sforzo) e la visita dal cardiologo, nessuno è in grado di darci spiegazioni riguardo a cosa sia dovuto. E' stata avanzata l'ipotesi dei problemi di digestione, ma i dolori vengono anche alla mattina alle 11, quindi non dopo pranzo o cena. Sapreste darci "nuove strade" da battere con altri esami per capirne qualcosa di più? Poichè gli esami sono finora stati tutti negativi, il rischio di un infarto è stato "scongiurato" (che è il nostro timore maggiore), ma i dolori non se ne vanno, quindi la preoccupazione resta.

Grazie mille per l'attenzione e l'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il dolore che lei descrive deve essere indagato approfonditamente per escludere che sia di origine cardiovascolare.
Dopo aver escluso , con una Rx del torace, una possibile dilatazione aortica (e se in dubbio anche con una TC del torace...), si possono eseguire altri test provocativi .
Eco-stress, scintigrafia miocardica sotto sforzo, specie se il paziente avesse fattori di rischio quali familiarita per infarto o ictus, fosse ipercolesterolemico o peggio se fosse fumatore.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Rx al torace sono stati eseguiti e tutto a parere del cardiologo sembra essere nella norma. Inoltre non è fumatore, nonostante ciò consiglia lo stesso di fare eco-stress e scintigrafia?

Grazie per l'aiuto
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il dolore non fosse ben chiarito sarebbe consigliabile, specie se durante la prova da sforzo che avete riportato il paziente NON avesse avuto dolore.
Il concetto e' che sarebbe importante vedere il tracciato ECg o l'ecografia con uno stress che possibilmnete riproduca il dolore "incriminato".
Cordialita'
cecchini