Utente 140XXX
Mia mamma ha quasi 76 anni, corporatura normale.
E' vedova da 2 anni dopo un lungo periodo di assistenza a mio padre parkinsoniano che la ha affaticata molto.
Da 1 anno riferisce un tremore essenziale, è in cura da un bravo neurologo e seguita anche da un cardiologo.
Prende 1/2 deniban e 2 xanax 0.25 al giorno + una pillolina della pressione, ultimamente, visto il caldo la pillolina la prende 'al bisogno'.
Per pillolina intendo uno zestril il + piccolo che recentemente visto un problema di tosse ha sostituito con il prestop da 8 (il più piccolo).
Il problema è che la sua pressione è abbastanza normale, possiamo trovare dei 135/85 come anche dei 120/75 o addirittura 110/70, però a volte inizia a tremare internamente ed esternamente e la pressione sale molto, ieri sera la macchinetta ha riportato un preoccupante 190/130, poi con la pastiglietta nel giro di 2 / 3 ore è tornata normale. Da segnalare che i suoi battiti sono comunque bassi, difficilmente ho visto un 60, di solito si attestano tra il 48 e il 56.
Ha qualche consiglio da darmi ?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' bene che la terapia anti-ipertensiva segua uno schema fisso, evitando cioe' di assumere un farmaco in piu "al bisogno". Consideri inoltre che i misuratori automatici di pressione talora forniscono dati non affidabili o possono essere non correttamente posizionati sull'arteria brachiale. Il dosaggio del farmaco che la paziente sta assumendo e' piuttosto basso e se i valori eccessivi che lei segnala fossero confermati sarebbe opportuno passare a 16 mg al di'.
Utile , a questo proposito, eseguire un Holter pressorio, per avere piu' dati.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
E' vero però quello che mi preoccupa sono i divari di pressione in questi momenti.
Mi spiego, se la pressione fosse sempre un po alta una terapia fissa la capirei di più, invece qui si tratta di episodi, se una pastiglia toglie 40 punti in un momento alto poi cosa succede nel momento in cui sarebbe normale ? un collasso ?
[#3] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Ecco per esempio ho appena telefonato a mia mamma, 117/71 non è una pressione da pastiglia e da ieri pastiglia non ne ha più presa. Ora da quello che ho verificato in passato questa situazione può rimanere così per qualche giorno oppure gia stasera ci può essere di nuovo un episodio di tremore con pressione alta. I battiti invece sono sempre bassi sia con pressione normale che durante gli episodi di pressione alta.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
non e' che raddoppiando la dosi di quel farmaco ne raddoppi l'efficacia, ma raggiunge semmai una migliore copertura anti-ipertensiva della paziente.
Tenga inoltre presente che a quell'eta' la rigidita' vascolare implica , per motivi "idraulici" un aumento dei valori sistolici.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org