Utente 216XXX
Buongiorno,
a mio padre 80enne e affetto da diabete, nella visita cardiovascolare effettuata ieri per delle lesioni al piede destro che non guariscono e che
adesso iniziano ad emanare cattivo odore hanno prescritto il ricovero per un intervento di pulizia delle ferite stesse, una di queste sopra il tendine di achille, per evitare la cancrena. L'intervento dovrebbe essere effettuato martedi' 9 agosto, la mia preoccupazione riguarda la durata dell'intervento e anche l'anestesia in quanto mio padre nell'ottobre 2006 e' stato colto da un'ischemia celebrale che gli ha leso il campo visivo destro. Quanto protrebbe durare l'intervento ed e' possibile effettuarlo in anestesia locale? Inoltre questo intervento e' in grado di risanare le ferite? Avevo proposto allo specialista anche la camera iperbarica ma a tutte queste mie domande non ha dato risposta.

Grazie per il Vs gentile aiuto
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
è per noi impossibile valutare a distanza le motivazioni delle scelte di chi ha in cura suo Padre.
Questo tipo di intervento può essere eseguito in anestesia locale o spinale associate o meno ad una blanda sedazione.
Ma in relazione alle condizioni generali e locali si potrebbe optare esclusivamente per una breve sedazione più profonda.
La durata dipenderà dallo stato e dall'estensione delle lesioni, ma non rappresenta un fattore di rischio determinante.