Utente 141XXX
Buonasera,
chiedo scusa per il disturbo, ma un problema mi assilla da giorni.
Tra pochi giorni dovrò affrontare un tirocinio all'interno di un'accademia militare, se tutto andrà bene dopo l'idoneità al servizio dovrei sottopormi ad una serie di vaccinazioni, tutte da effettuare in un breve lasso di tempo (ritengo in una settimana). Le vaccinazioni, secondo il bando, sono le seguenti :
- cutireazione TBC o altro test di screening;
- anti-tetano-difterite + antipolio per via intramuscolare; (1)
- anti-morbillo-rosolia-parotite per via sottocutanea (< 38 aa); (2)
- anti-meningococcica tetravalente per via sottocutanea (< 50 aa, richiamo ogni 5 anni);
- anti-epatite “A” e anti- epatite “B” per via intramuscolare (richiamo ogni 10 anni);
- anti-varicella per via sottocutanea (< 38 aa); (3)
- altre vaccinazioni per impieghi speciali (anti-tifica, anti-colera, anti-amarillica etc.)

NOTE:
(1) eventuale richiamo decennale per i soggetti sprovvisti di documentata somministrazione dei
richiami vaccinali;
(2) limitatamente ai soggetti che hanno ricevuto in precedenza meno di due dosi documentate di
detto vaccino;
(3) in soggetti con anamnesi specifica negativa per pregressa infezione.


Questa è una cosa che mi spaventa molto, è rinomata la pericolosità di suddetti vaccini a causa dei loro contenuti trai i quali formaldeide, mercurio, alluminio e tanti altri metalli pesanti. Ho chiesto al mio medico generale, ma le risposte sembrano sempre vaghe << ma si ! non fanno niente >>. E' una risposta che a me non piace, mi piacerebbe capire il meccanismo che c'è dietro, se quei composti riescono ad essere smaltiti, le loro quantità. Ma tutto sembra coperto da un velo di mistero, e non mi si chieda il motivo.
Sarei veramente grato perciò verso colui che mi fornisca dei dati precisi ed una spiegazione accurata della loro pericolosità nel tempo poichè ho sentito che inibiscono le "facoltà" degli immunosoppressori, linfociti t etc.etc. (neoplasie, disturbi psichici ) , e se ritenga un problema il dover sottopormi a tutte quelle vaccinazioni in breve tempo.

Ringrazio veramente di cuore la disponibilità nel rispondermi, chiedo perdono ma non vorrei fare mosse azzardate, sarei disposto a fare sacrifici per tante cose nella mia vita, ma non sacrificarla sottoponendomi a vaccini pericolosi.

Grazie mille.


[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

contro le vaccinazioni sono sorti negli ultimi anni gruppi di persone, tra cui, purtroppo, anche molti medici, che con ragionamenti al limite fra pregiudizio, ignoranza e superstizione, dicono peste e corna delle vaccinazioni.
Numerosi siti nel web sponsorizzano questa inaudita crociata antivaccinale.
Il prezzo che s sta pagando, tanto per fare un esempio, è una recrudescenza del morbillo (con gravissime complicazioni) in quei gruppi familiari che hanno rifiutato la vaccinazione

E pensare che grazie ai vaccini molte malattie non fanno più quei temibili danni che facevano una volta; pensi al vaiolo, che è scomparso dalla faccia della terra; pensi alla poliomielite ogni volta che dovesse incontrare una persona in carrozzina solo perchè da piccolo non era stata vaccinata.

Certo, come tutti i farmaci, anche il vaccino non è esente da pericoli, ma nel rapporto costo-beneficio tra gli effetti collaterali del vaccino (in gran parte trascurabili) e la malattia, la battaglia la vince di gran lunga il vaccino.

Personalmente, ho fatto da poco vaccinare le mie due figlie contro il papilloma virus (si tratta di uno dei vaccini più recenti). In Australia, che tale vaccinazione già si fa da anni, è già stato statisticamente riscontrato una diminuzione del cancro del collo dell'utero.

Che alcune vaccinazioni non siano proprio necessarie, è vero; una di queste, per esempio, è quella contro l'influenza. Legga a riguardo il mio articolo
http://www.medico-legale.it/vaccinazione_influenza.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/167-vaccinarsi-influenza.html

Priva di sicura efficacia, ma comunque poco rischiosa, è la vaccinazione antitubercolare.

Anche sugli adiuvanti e conservanti vengono dette peste e corna, a sproposito.
La invito a leggere il mio articolo
http://www.medico-legale.it/vaccino_e_adiuvante.html
http://www.medicitalia.it/minforma/igiene-e-medicina-preventiva/166-vaccino-adiuvante.html

Perciò, non abbia timore e si sottoponga con tranquillità alle vaccinazioni che le sono state prospettate. Se si appresta a frequentare l'accademia militare, deve sapere che proprio la vita in comunità espone maggiormente al rischio di malattie infettive contagiose.

Cordiali saluti


[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009


Dottore, la ringrazio per la sua risposta, era proprio la risposta che attendevo e che nessuno, per ora, era riuscito a darmi.

Volevo chiederle delle ultime cose in merito - mi perdoni l'abuso che ne faccio della sua pazienza - alle dosi di questi vaccini.

Il dubbio di molte persone riguarda in particolar modo il fatto che queste sostanze tossiche "formaldeide,mercurio etc.etc." vengano iniettate tutte nell'arco di una settimana, e ciò rende impossibile la loro espulsione, creando perciò danni ai diversi apparati. Può essere considerata veritiera questa cosa ? Ci sono sostanze da poter assumere dopo i vaccini per aiutare il nostro corpo a smaltire tali molecole dannose ?

Come letto dal suo eccellente articolo, vorrei sapere se le dosi inalate di formaldeide, mercurio ( in questo caso anche fagocitate ) sono alte nei vaccini o veramente trascurabili ed infinitamente inferiori rispetto a quelle inalate/inglobate ogni giorno dal nostro corpo.

Infine, tra le vaccinazioni elencate all'inizio del post, vorrei sapere se ci sono alcune che potrebbe somministrarmi il medico generale prima di entrare in accademia, poichè ho saputo che nel mercato farmaceutico sono presenti vaccini privi ad esempio di mercurio aventi un prezzo maggiore. Vero ?

Come avrà capito, un po' di paura mi è rimasta, a causa della grandissima ignoranza che ho in questa materia, ma come ripeto, non vorrei in futuro problemi che avrei potuto evitare.


[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Intanto, non tutti i vaccini contengono adiuvanti e conservanti.

Della formaldeide usata durante la preparazione del vaccino per inattivare i virus rimangono appena delle tracce.

Anche la dose di mercurio, sotto forma di etilmercurio, è veramente risibile, se la confrontiamo col mercurio che assorbiamo mangiando pesce contaminato; inoltre, si tratta di una forma di mercurio che viene eliminata rapidamente
Non è mai stata dimostrata una associazione tra mercurio vaccinale ed autismo, come viene accettato anche dalle stesse associazioni di autismo.

Deve anche considerare che i nostri due principali organi emuntori (fegato e rene) sono perfettamente in grado di smaltire dosi minimali di eventuali sostanze tossiche che tutti i girini assorbiamo.

Mi creda, si tratta veramente di un falso problema.
Purtroppo, non è ancora stata messa a punto una vaccinazione contro le bufale mediche, che spingono alcuni siti web scriteriati ad affermare che alcuni virus nemmeno esistono, come quello dell'epatite B e dell'AIDS. Si tratta di affermazioni criminali.
http://www.medico-legale.it/le_bufale_sul_web.html


Sicuramente alcune vaccinazioni possono esserle somministrate dal suo medico di famiglia; gliene parli.