Utente 515XXX
Ho 30 anni,
da sempre ho il pene abbastanza curvo e il frenulo leggermente corto.
spesso ma non sempre ho problemi durante la prima fase della penetrazione (se la vagina è poco lubrificata o un po' stretta). Il rapporto poi diventa normale. A volte capita alle mie partner di sentire bruciore durante il rapporto . Non vorrei sottopormi a nessun intervento secondo voi la ia situazione è disperata????http://imageshack.us/photo/my-images/402/unledggd.jpg/

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di diperato c' è bren poco considerato che il raddrizzamento chirurgico del pene è un argomento ben noto e codificato. Bisogna vedere quanto è curvo dal vivo e così pure il frenulo. Usualmente olytre alle foto in questi casi si fa prostaglandiona endocavernosa al momento della visita. Per cui si faccia vedere dal vivo.
[#2] dopo  
Dr. Massimiliano Tripoli
24% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
l'immagine in allegato non si apre, quindi posso ipotizzare una diagnosi solo in base al suo racconto. La presenza di un incurvamento sull'asse principale del pene è tipica della malattia di La Peyronie detta anche Induratio penis plastica. Consiste nella formazione di tessuto fibroso a carico delle tuniche di rivestimento dei corpi cavernosi del pene, ed è responsabile di incurvamento dell'asta durante l'erezione. Se il tessuto fibroso si forma dorsalmente, il pene in erezione si curverà verso l'alto, viceversa, la presenza di tessuto fibroso ventralmente fa incurvare il pene verso il basso. Esistono diversi gradi di incurvamento e nei casi più gravi, caratterizzati da rapporti sessuali dolorosi e difficili per entrambi i partner, è contemplato l'intervento chirurgico correttivo, che si effettua di solito in anestesia generale, della durata di un paio d'ore al massimo, e 48 ore di degenza. Lei non specifica se quell'iniziale fastidio che avverte è dovuto all'incurvamento o al frenulo corto. In questo ultimo caso basta sottoporsi ad un piccolo intervento ambulatoriale di frenulotomia, in anestesia locale.
Non esiti a consultare un chirurgo plastico od un urologo a lei più vicino, le saprà dare i consigli più adatti al suo caso.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2005
Intanto dottore la ringrazio per la risposta,
non mi sono fatto visitare per la curvatura proprio perchè alla fine non avevo mai avuto troppi problemi. Per il frenulo corto l'andrologo a suo tempo mi aveva detto che era leggermente corto ma robusto...e anche lì i problemi sono stati molto pochi (giusto un po' di dolore all'inizio).
Mi è capitato pero' due volte negli ultimi mesi la questione del bruciore riscontrato da due ragazze, per cui mi stanno sorgendo dei dubbi.
Sinceramente per quanto l'intervento sia codifcato credo sia sempre meglio evitare, per questo, visti i pochi episodi "critici", avevo pensato di iniziare con le semplici foto per avere un'anteprima da parte vostra un' idea di quanto possa essere grave (se lo è) la mia curvatura..
[#4] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2005
Salve dott Tripoli,
l'immagine è questa

http://imageshack.us/photo/my-images/402/unledggd.jpg/

Io riesco a vederla (naturalmente deve copiare il link sul browser)!

Io ho il pene così da quando lo ricordo...il dolore che sento io è dovuto al frenulo, ma passa abbastanza velocemente...per la curvatura ci vuole un pochino a penetrare (ma non tempi biblici) e poi per me è tutto ok..alcune ragazze (2) hanno pero' sentito un po' di dolore durante il rapporto

[#5] dopo  
Dr. Massimiliano Tripoli
24% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Ok, non si tratta di una curvatura grave, le indicazioni all'intervento possono essere legate, a questo punto, al grado di difficoltà o di fastidio durante il rapporto. Se per lei non è fastidioso e per le sue partner è accaduto saltuariamente, direi che la sua curvatura non richiede un trattamento chirurgico correttivo. per quanto riguarda il frenulo può tranquillamente sottoporsi alla frenulotomia, che le consiglio, in quanto piccoli traumi ma continui nel tempo a carico di un frenulo corto possono ispessirlo ed accorciarlo ulteriormente.
Consulti lo specialista più vicino senza timore
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2005
Grazie infinite per il consulto....conto di andare a settembre dal mio andrologo per una visita complessiva e una diagnosi piu' approfondita...intanto mi sento un po' piu' sereno...buone vacanze!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ricordo ad entrambi che
1) è vietato dalle linee guida del sito, dall' ordine dei medici e dal buon senso fare diagnosi via e.mail (Peyronie).
2) Per gli stessi motivi è vietato prescrivere terapia: ed indicare o meno chirurgia è di per se terapia
3) Che non si fa indicazione chirurgica su foto di un pene se non conosci angolo di incidenza dell' obbiettivo (Kelami, J.Urol. 1980)
4) che la necessità di plastica del frenulo va valutata dal vivo, che va assiociata nel 20% dei casi a circoncisone
5) Che a 30 anni è più facile una curvatura congenita di una acquisita (Peyronie).
Ricordo al dr. Tripoli neoassunto del sito, che può rispondere fuori dalla propria are di competenza solo 48 ore dopo la pubblicazione del post. E concludo: sarò anzianotto, ma francamente i peni curvi ed i frenuli brevi sono di competenza andrologica ed andrologica.
Consiglio entrambi di valutare opportunamente quanto detto.
[#8] dopo  
Dr. Massimiliano Tripoli
24% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Ricordo al dott Giorgio Cavallini, che seppur "anzianotto", sconosce che il trattamento delle deformità acquisite o delle malformazioni dei genitali esterni maschili e femminili è ampiamente eseguito in chirurgia plastica da molti anni ( esso è materia di esame per specializzandi all'ultimo anno di scuola, il quinto per l'appunto, come stabilito dagli ordinamenti didattici delle scuole di specializzazione in chirurgia plastica in Italia). Le ricordo, dott Cavallini, che non ho fatto diagnosi su una foto, ho fatto una "ipotesi di diagnosi" senza vedere la foto, che è quello che viene fatto quotidianamente da tutti i medici su questo sito. Ho sempre ricordato al gentile utente, alla fine di ogni mia missiva, che è opportuno fare una visita specialistica. inoltre le ricordo che il fattore "età" per le fibromatosi fasciali in genere (malattia di Dupuytren, malattia di Ledderhose, malattia di La Peyronie, tutte patologie di competenza anche del chirurgo plastico) è un dato relativo. inoltre "frenulo corto" non vuol dire "fimosi prepuziale" seppur le due patologie possano coesistere, quindi non sempre ad una frenulotomia segue una circoncisione. L'utente non ha descritto sintomi o segni da ricondurre ad una fimosi, ma solo un fastidio legato al frenulo corto.
Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ho già contestato a sufficienza.