Utente 175XXX
Salve dottor Tidu, le volevofare questa domanda. Io ho 31 anni non son fumatrice , peso 63 chili e son alta 1.64cm, soffro dalla,nascita di un prolasso alla mitrale con modesto rigurgito che tengo controllato periodicamente.Ultimamente , sara' che sono anche molto ansiosa, mi capitano forti attacchi di tachicardia e sto assumedo bisoprololo1,25 che non mi da' gran beneficio, penso di aumentare la dose,prima di questo periodo provavo sempre la pressione perche' assumevo l'anticoncezionale e la mia pressione era sempre 115 su 65 circa, bassina direi. Ultimamente mi capitano cose strane,mi parte questa tahicardia e mi sale forte la pressione tipo 160 su 110 poi pian piano scende, e quando ho questi sbalzi mi veien un calore corporeo molto forte. Son finita al pronto soccorso e mi han fatto l'ecg tutto a norma ma la pressione era 166 su 110 dopo mezzora 135 su 85 con diazepam.In piu', sempre alla notte , ma questo accade saltuariamente ma sempre di notte se dormo a pancia in giu', mi sveglio all'improvviso coem se mi mancasse l'aria per un secondo e mi comincia a partire il cuore con una frequenza altissima e palpitazioni, non salta i colpi ma batte fortissimo questo per 10 secondi poi riprende la sua attivita' normale.Sono terrorizzata dalla fibrillazione atriale.....che ha anche mio papa'.....perche' so che puo' recare danni al cuore.....o potrebbero essere attacchi tpsv, in passato ne ho avuti diversi ma tutti leggeri e passavano senza dover intervenire....secondo lei perche' mi vengono proprio di notte e sempre nella stessa posizione ovvero a pancia in giu'? sono un po' spaventata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Il prolasso della mitrale puo' associarsi ad una aumentata incidenza di eventi aritmici (quasi sempre si scarsa rilevanza clinica).
Prima di incrementare il dosaggio del farmaco, che nel suo caso potrebbe anche non essere indicato, occorre una attenta valutazione cardiologica.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2006
Grazie della tempestiva risposta , ho fatto proprio stamattina l'ecografia di controllo ed il prolasso alla mitrale e' rimasto invariato da 5 anni fa, cioe' prolasso del LPM con rigurgito mitralico di grado lieve.Prendo bisoprololo 1,25 alla mattina e per circa tutta la mattinata sto bene , ( mi alzo quasi sempre con tachicardie a 130/140 bpm) poi dal pomeriggio in poi spesso anche senza sforzo mi partono queste tachicardie quindi per questo vorrei aumentarlo un po'.Spesso durante queste tachicardie ho fastidio al petto , non dolore, ma mi ha detto il cardiologo ceh son tutti fenomeni riferibili al prolasso. mah.il fatto strano e' che fino a 20 giorni fa stavo bene, di punto in bianco tutte queste tachicardie strane, che ovviamente hoa nche avuto in pssato , ma non riesco a capire come mai il prolasso non mi da' mai da fare e adesso cosi' senza un motivo particolare comincia a darmi fastidio!
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Se il suo cardiologo di fiducia non le ha prescritto ulteriori accertamenti vuol dire che è sufficientemente certo che non ci siano anomalie del ritmo cardiaco, altrimenti, probabilmente le avrebbe consigliato l'esecuzione di un Holter Ecgrafico.
A disposizione per ulteriori consulti
[#4] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2006
Il problema e' che si in effetti non mi ha detto di fare un holter ecografico ma di notte non riesco a chiudere occhio perche' mi sento un fastidio nella zona del petto, i battitti sono a 60 massimo ( io son abituatata ad un ritmo accelerato) e spesso mi si ferma il cuore per un istante e poi ricomincia a battere ma mi viene come un soprassalto che mi sveglio di improvviso.come uno scatto.e cosi' succede diverse volte.il fastidio al petto rimane per un bel po'.poi la mattina mi alzo da letto dopo non aver dormito niente e mi va a 140 battiti al minuto, dopo prendo bisoprololo 1,25 che fa effetto per circa 6 ore e basta e ritorna a 60.tuta una cosa cosi', vivo nell'ansia piu' completa e nella paura che il cuore si possa fermare da un momento all'altro.
[#5] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2006
Quello che mi spaventa di piu' e' questa sensazione di costrizione e pesantezza a livello del cuore.non vorrei fosse legato alle coronarie.ma si vede lo stato delle coronarie attraverso l'ecocardio?
[#6] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Per la prima volta parla di costrizione e pesantezza a livello del cuore. Continuo ad essere del parere che se un cardiologo che ha avuto la possibilità di visitarla e di vedere gli accertamenti eseguiti, non ha giudicato importanti i suoi sintomi, è poco probabile che si tratti di un problema coronarico, tanto piu' che la probabilità che una giovane donna in età fertile, normopeso e non fumatrice, possa avere una coronaropatia è in assoluto molto bassa.

A disposizione per ulteriori consulti
[#7] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2006
Ma il prolasso mitralico con lieve insufficienza puo' dare questi sintomi? Mi capita questa pesantezza nei momenti piu' svariati della giornata , sempre a riposo,a volte permane il senso di costrizione per parecchie ore, a volte per poco tempo. Addirittura ci sono giornate che non compare.
Mi sembra strano pero' dottor Tidu che tutti questi fenomeni mi compaiono cosi' all'improvviso , fino a 20 giorni fa stavo bene, e l'ecografia ha messo in evidenza che il mio prolasso non e' cambiato e non e' peggiorato da anni fa.Non so cosa dire. e a cosa attribuire questi strani fenomeni di tachicardie e costrizioni
[#8] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
I suoi sintomi potrebbero essere correlati all'extrasistolia che spesso è associata al prolasso mitralico. Altre cause cardiologiche andrebbero ricercate se, anche sulla base degli accertementi che ha già eseguito, ci fossero dei sospetti che mi sembra evidente il suo cardiologo non ha.
Potrebbero invece essere dovuti ad altre cause (anemizzazione, disturbi elettrolitici, problemi tiroidei etc) che richiederebbero controlli ematici specifici. Anche se ritengo che uno stato ansioso importante possa essere la causa piu' probabile.
Saluti
[#9] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2006
Dottor Tidu ho eseguito l'holter delle 24 ore ma non han riscontrato nulla aparte 72 extrasistoli ventricolari e un breve runs.Tachicardia massima 135, bradicardia 50.
Pero' diciamo che il senso di costrizione al petto si è leggermente affievolito rispetto a prima, solo che mi capitano spesso, sempre di notte mentre dormo dei fenomeni strani.Io cerco di dormire a pancia in su, perche' so che a pancia in giu' mi da' fastidio,ad esempio mi sveglio all'improvviso con palpitazioni e tachicardia fortissima circa sui 180 bpm e un formicolio al braccio sinistro da non sentirlo piu'.Mi rimane per circa 3 minuti poi pian piano il braccio ritorna normale, anchese poi mi rimane un fastidio per tutta la giornata successiva al braccio, e il ritmo del cuore ritorna a posto.,La sera che ho messo l'holter chiaramente questo attacco non mi è venuto.Perche' poi sempre di notte mentre dormo? E questo formicolio al braccio? non so piu' che esami fare e come interpretare questi sintomi. Lei cosa pensa?