Utente 317XXX
Buongiorno cortesi Medici,
Avrei bisogno di richiedere un consulto per mia madre di 78 anni che ha dovuto trascorrere un mese nel reparto di rianimazione dopo aver contratto il Tetano!
Per fortuna, e nonostante le pochissime probabilità, è riuscita a salvarsi e da poco più di una settimana è stata trasferita in un reparto di fisiatria.

I medici sono abbastanza soddisfatti del decorso e delle tempistiche di riabilitazione ma rimane ancora oggi un problema legato alla alimentazione ed ai relativi problemi di stomaco e intestino.
Preciso innanzitutto che mia madre è stata tracheostomizzata ed ha ancora il foro aperto e medicato. I medici contano di poter effettuare la plastica e quindi chiudere il foro fra circa 15 giorni.
Mia madre però non mangia quasi nulla e a volte si sente male e vomita quel poco che riusciamo a farle ingerire. I medici non sanno esattamente come affrontare la cosa ma seppur con molta attenzione al problema, tendono a considerarla marginale.
Quello che vorrei sapere è se questi problemi sono legati alla lunga permanenza in rianimazione dovo veniva alimentata con sondino naso-gastrico e se sono quindi da considerarsi normali, e allo stesso tempo quanto potrebbero durare questi sintomi.
E ancora, data la pochissima voglia di mangiare, è giusto che io insista e la sforzi a mangiare o potrebbe essere anche peggio.
Per ultimo posso aggiungere che ha molta tosse e un principio di asma che la disturba soprattutto di notte.
Scusandomi per essermi dilungata e ringraziandovi anticipatamente per la vostra cortesissima disponibilità, rimango in attesa una risposta.
Colgo l'occasione per augurarvi una ottima giornata.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, quanto ci descrive è piuttosto normale in una persona reduce da una così grave forma morbosa, ed il fatto che i colleghi non vi diano grande importanza dovrebbe tranquillizzarla. E' ovvio che a distanza non si possano dare pareri più circostanziati, ma l'impressione è quella di un normale decorso. Il catarro poi, pur non conoscendo il quadro respiratorio precedente, è sicuramente in buona parte legato all'essere stata prima intubata e poi tracheotomizzata, e dovrebbe migliorare.
Lei deve starle solo vicina senza insistere troppo e con il tempo e le terapie il quadro dovrebbe essere destinato ad un se pur lento miglioramento.
Cordiali saluti ed auguri
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera dottoressa e grazie infinite per la sua cortese e rapidissima risposta.
Non è il tempo che mi spaventa, l'importante per me era sapere che dopo un periodo così difficile, non mi dovessi aspettare ancora problemi!
Seguirò senz'altro i suoi consigli e la ringrazio ancora una volta per la sua risposta,

Le auguro una bellissima giornata ed un ancor migliore mese di Agosto.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno dottoressa,

mi scuso fin da ora se mi permetto di disturbarla nuovamente.
Purtroppo il disturbo che più sta dando dei problemi a mia madre è l'impossibilità di mangiare e lo stato di debilitazione generale dovuto anche al fatto che pur non mangiando praticamente nulla, vomita spesso (quasi sempre solo acqua).
I medici stanno pensando ad un esame tramite eco addome ed a una gastroscopia per verificare eventuali problemi insorti durante il periodo trascorso in rianimazione.

Temono una infezione intestinale o qualcosa di peggio purtroppo...

Posso chiedere anche il suo parere e se nel caso crede che si possa considerare la procedura corretta?
Lei in caso come potrebbe pensare di procedere?

MI scuso ancora per il disturbo, ma credevo che la guarigione dal tetano avrebbe mitigato le mie ansie, ma questa situazione, se possibile, mi angoscia ancora di più.

Grazie ancora e buona giornata.
Molto cordialmente.
[#4] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, in linea di massima e con i limiti del consulto telematico, credo che si tratti della procedura di routine per iniziare ad indagare su possibili problemi gastrici o addominali in genere. Successivamente si potranno anche eseguirne degli altri, la procedura è in genere questa.
Cordiali saluti e se lo desidera ci tenga informati.
[#5] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno Dottoressa e grazie ancora per la sua cortese risposta.

La terrò sicuramente informata sugli sviluppi ma fin da ora la ringrazio per il suo parere e le sue rassicurazioni.

Le auguro una ottima domenica.
Molto Cordialmente.