Utente 205XXX
Un saluto a tutti i gentili dottori che offrono il loro prezioso serviziodi consulenza in questa sezione.

Il dicorso è questo: mi dovrò operare di ricostruzione di entrambi i legamenti crociati del ginocchio, e mentre chi siopra olo di crociato anterior piu eventualment menisco, i tmpi sono di circa un'oretta e mezza (cpribili efficacemnte con una anestesia spinale), nel mio caso saranno almeno il doppio (dalle 3 ore in su) e non so se i faranno la spinale o l'epidurale ola totale (è quella che io preferirei dato che la spoinale e l'epidurale anche se piu lggere mi fanno un po impressione pr il sito dove vengoo fettuate ovver quello delicatissimo della spina dorsale e x la quantità di anestetico che ci vuoole x una copertura cosi lunga!)

dato che non sono mai entrato in una sala operatoria fino ad adesso, vorrei chidervi, un paio di cose:

1)la prima è: ilo so che c'è il colloquio con l'anestesista che mi illustra i vari tipi di anestesiecon rischi e vantaggi, ma poi alla fine il tipo di anestesia chial decide? (sui siti esplciativi sta scritto "deciderà insieme all'anestesista la soluzione migliore x lei!")...maperdonatemi la franchezza, cari dottori, in soldoni, se si presenzta divergenza di opinioni, l'anestesista mi proprone una spinale e io volessi la totale pure per una semplice regolarizzazione meniscale (non è il mio caso, magari lo fosse,, mi asptta una operazione ben piu complessa! era solo x farvi un esempio e rendere bene l'idea che voglio esprimere!) oprazione che dura 10 minuti, l'anestesista è tenuto ad attneri a quanto gli dico io? o io so tenuto ad attenrmi a quanto mi propone lui?

2)so che una ricorente domanda i tutti i contesti anestiologici e operatori in genere è se si è allergici a qualch farmaco....una domanda alla quale caschgerei dalle nuvole, non ho mai vauto rezioni allergiche a farmai da uso quotiiano (compresi dei sedativi da me usati in un periodo di forte depressioen vari anni fa) ,sono allergico "alla primavera", di siuro alle graminacee e al polline, (nn mai fatto i test, mi ripormetto di farli al piu presto!) ma so bene che i farmaci usati in sede pre operatoria e opratoria (farmaci anestetici, farmaci antibiotici per prevenire infezioni, ecc)non sono la tachipirina o l'aspirina....

quindi prima dell'operazioen che per ora si palesa ancora lontana (s tutto va bene il prossimo inverno) posso effttuare presso un lavbortorio di analisi dei test utili? non so se esistano test di allergia a tutti i farmaxi esistenti sul pianeta! vorrei poter fornire a tutto lo staff che si prenderà cura di me (dall'anestestìista al chirurgo ortopedico) tutte le magiori informazioni sul mio quadro clinico!

Cosa poso fare??

Ringraziadovi anticipatamente, vi saluto cordialmente

Domenico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, cominciamo dall'ultimo quesito: se lei non è un soggetto con allergie ai farmaci ma soffre di sole allergie stagionali peraltro non documentate, non deve fare nulla, a mio parere, anche perchè è scarsamente verosimile eseguire test allergici a tutti i farmaci in circolazione. Lei, per una corretta conduzione della anestesia, deve solamente fornire tutte le informazioni su di se e la sua storia clinica precedente all' anestesista che dovrà assisterla.
Per quanto riguarda invece la scelta del tipo di anestesia, l'anestesista farà le sue valutazioni cliniche tenendo certamente nel dovuto conto anche i desideri del paziente, ma nei limiti del possibile, in relazione al tipo di intervento e tenendo conto di eventuali controindicazioni all'esaudire le richieste fatte. Lei dovrà firmare un "Consenso informato" dopo aver ricevuto tutte le informazioni del caso, convinto dalle argomentazioni fornite.
Spero di essere stata esauriente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottoressa, mi ha spiegato bene la situazione! il problema che mi ponevo dipendeva dal fatto che, tra le due anesteie preferisco al totale, ma mi rendo anche conto che la totale utilizza un gran numero di farmaci, (un colelga ad esempio ha dovuto dire prima di un'ìoperazione che era allergico all'atropina, farmaco utilizzato nellanestesia totale!), sn farmaci o comunque principi attivi che io credo una persona nella vita quotidiana non assumerebbe mai! quindi la paura mia è di scoprire l'allergia proprio in sede anestetica, con gli ovvi rischi che ne possono derivare!
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, tanto per precisare, l'Atropina non si usa solo nella Anestesia Generale, ma può essere necessario usarla anche in corso di altre anestesie, per esempio se si verifica una diminuzione significativa della frequenza cardiaca. Si può usare anche al di fuori di una anestesia: per via topica, ad esempio, la usano gli Oculisti per dilatare la pupilla durante una visita.
Se Lei preferisce una Anestesia Generale, non vedo perchè non possa farla solo per la paura delle allergie, se il collega è d'accordo dopo le sue valutazioni.
Farmaci se ne usano anche nella Spinale e nella Peridurale, anche se in numero minore, ed in ambiente attrezzato, anche se malaguratamente si dovesse verificare un fenomeno allergico imprevisto, ci sono tutti i mezzi per intervenire.
Cordiali saluti ed auguri.