Utente 172XXX
Salute, da una manciata di giorni in alcune ore della giornata mi sento particolarmente stordito, stanco, come se avessi sonno e fino a due tre giorni fa con accenni di lievi giramenti. Così decido di misurare la febbre e mi accorgo di avere quasi 37° e delle fitte al tatto alla tempia dx e sx, che negli ultimi due gg sembrano essere passati. Ieri dopo aver consumato una aspirina subito mi scende a 36,3 circa, la mattina rimane così e la sera risale a 36,9 circa.
Il fatto è che eccetto quanto descritto non avverto altri sintomi particolari.
Non so se può aver inciso circa una settimana durante la notte una indigestione a causa di alimento fritto.
Può essere mai una influenza stagionale?
Come mi consigliate di intervenire ancor prima di consultare il medico di base?
Grazie

piccolo aggiornamento.. ho bevuto camomilla e ora a distanza di un'ora scarsa misura nuovamente 36,5.. bah..

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Piccole variazione della temperatura corporea sono del tutto normali: dipendono dalla termoregolazione del nostro corpo nonche' dalla taratura e accuratezza del sistema che adottiamo per misurarla. E' anche normale che la sera sia generalmente piu' elevata che al mattino. In mancanza di altri segni clinici non credo si debba dare troppa importanza a queste rilevazioni che, appunto, sono da considerarsi per lo piu' nella normalita'.
Cordiali saluti