Utente 452XXX
Gentilissimi dott.
devo eseguire tra qualche giorno una tiroidectomia totale a causa di un sospetto carcinoma papillare. Dovevo eseguire l'intervento a dicembre ma non è stato possibile a causa di un valore del tempo di protrombina troppo alto. Poichè tre anni fa sono stata operata di melanoma, senza nessuna conseguenza apparente, mi chiedevo se c'è qualche relazione tra i due tumori e se è possibile che i valori del tempo di protrombina siano stati alterati, nel peggiore dei casi, a causa di metastasi epatiche. Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tra i due tumori non c'è alcuna relazione.

Per rispondere alla seconda domanda sarebbe opportuno avere maggiori dettagli sulla precedente patologia.

Perchè parla di metastasi epatiche ?
[#2] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
8% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il dubbio del collega Salvo è più che legittimo.
Perchè parlare di metastasi epatiche? e poi il melanoma a che stadio era? ha eseguito immagino dei controlli periodici (follw-up) che deduco negativi, visto che non ne fà menzione.
Il tumore papillare della tiroide, non ha alcuna attinenza con il melanoma. Capita di vedere, anche se non spesso a dire il vero, la concomitanza di due o più neoplasie insorte nella stessa persona, ma disgiunte le une dalle altre e con caratteristiche, prognosi e trattamenti completamente diversi.
Per ciò che riguarda il PT, fà uso di anticoagulanti?

In bocca al lupo e buon anno
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Egregia Utente
Nessuna relazione tra i due tumori,vorremmo però sapere il livello di Clark del melanoma asportato e le successive indagini effettuate che come minimo comprendono almeno un Rx Torace ed un'eco-addome completo che vanno ripetuti a distanza di 6 mesi dall'asportazione, poi 1 anno e così via insieme alle visite dermatologiche,anche per melanomi con spessore inferiore agli 0,75 mm.Da tali indagini l'impegno epatico se si fosse verificato,anche se improbabile, sarebbe stato diagnosticato.
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#4] dopo  
Utente 452XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio, innanzitutto, i dottori.
Per quanto riguarda il melanoma (aprile 2006), sono state fatte due diagnosi, la prima recitava: melanoma nodulare con infiltrazione al derma reticolare III livello di Clark T2 spessore > 0.75-1,5. La seconda, sulla quale sono stati, poi, previsti i successivi controlli era: melanoma a diffusione superficiale non ulcerato, di livello III di Clark e spessore 0'65 mm Breslow.
In base a ciò ho effettuato ecografie inguinali, ascellari e cervicali, Rx e ecoaddome ogni tre mesi circa. Nulla di importante da rilevare, tranne qualche adenopatia in regione inguinale. Succesivamente però sono stata operata anche per un epitelioma basocellullare. Nel 2005 ho avuto problemi anche con l'utero, essendomi stata diagnosticata un'infezione da HPV, per la quale ho effettuato una laservaporizzazione e che però, non essendo stata effettuata prima una tipizzazzione del virus, ritengo dubbia. Probabilmente sto diventando un po' psicotica, ma, poichè ho problemi anche con l'intestino,imputabile quasi sicuramente a semplici problemi di stipsi, non prendo anticoagulanti (sono stata operata di cesareo due volte), ho problemi di ferro molto basso, per il quale ho fatto una cura via endovena prima della tiroidectomia, sono sempre stanca e affaticata e poichè mia zia è morta di tumore al colon ecco il motivo, mi rendo conto irrazionale, della mia domanda sulle metastasi epatiche, visto il recentissimo difetto di coagulazione. Grazie
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quanto ci descrive giustifica la Sua apprensione ma conferma
che non ci sia alcuna relazione con la storia di melanoma, nè tanto meno di carcinoma basocellulare.
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
Comprendiamo benissimo il suo stato ma non vi è correlazione tra le sue disavventure ed il difetto di coagulazione rilevato.Sicuramente le ripeteranno un emocromo completo con formula ed i tempi di coagulazione per una nuova valutazione.
Tannti cari saluti ed auguri
Dr.Alessandro Benini