Utente 216XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 40 anni. Da circa un anno ho la cd "lingua a carta geografica" sintomatica con altalenanti sensazioni di bruciore, punture di spillo e papille ipertrofiche e doloranti, oltre alle caratteristiche macchie migranti. La sintomatologia è più spiccata verso sera. In alcuni momenti, inoltre, sul dorso della lingua verso la punta si manifesta una sorta di pulsazione, visibile anche a occhio nudo.
I vari specialisti consultati (stomatologi, otorini, dermatologi, allergologi e odontoiatri) mi hanno tranquillizzato ma tutte le terapie seguite non hanno dato effetti (vitamine, fermenti lattici, sali minerali, sciacqui, aminogam, micostatin). Peraltro, i tamponi del dorso linguale (fatti prima della terapia con il micostatin) hanno dato esito negativo.
Ultimamente poi non mi cresce la barba in una zona circolare sotto il mento.
Sono un soggetto microcitemico, allergico (acari, graminacee e pesche) e soffro di frequenti faringiti (3/4 volte l’anno e quest'inverno ho avuto anche la bronchite) e emicranie.
Negli ultimi anni ho sofferto di alcune infiammazioni nelle parti intime curate con il cortisone (sia topico che sistemico), antifungini (anche se il medico non era affatto sicuro si trattasse di un fungo) e con vitamina A. Ho avuto anche problemi gastro-intestinali (helicobacter eliminato con antibiotici) ed uno shock vagale.
La glossite si è manifestata circa un mese dopo aver sostituito due otturazioni. Ho quindi fatto il patch test per i materiali dentari ma è risultato del tutto negativo.
Sono stato operato 5 anni fa per un seminoma ed ho fatto 14 gg di radioterapia a basso dosaggio. I follow up periodicamente svolti (routine ematica, marker, tac, ecografie, rx) non hanno mai evidenziato anomalie. Le mie condizioni generali di salute sono buone e conduco una vita molto intensa.
Potrebbe essere uno squilibrio immunitario a determinare i sintomi descritti?
Cosa mi potete consigliare?
Vi ringrazio molto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
La glossite migrante è una non rara condizione benigna per la quale negli anni sono state cercate associazioni di ogni genere, autoimmunità e atopia comprese.
Piuttosto "atipico" è il fatto che sia spontaneamente sintomatica, ma sarebbe assurdo dubitare di una diagnosi fatta e confermata da almeno 5 specialisti di area differente.
Il consiglio è quello di affidarsi a un medico che abbia competenza e - possibilmente - ampia esperienza nello specifico.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
innanzitutto grazie per la risposta.
Per quanto riguarda la sintomaticità, mi è stato detto che è abbastanza frequente, ma se Lei crede necessari particolari accertamenti me lo dica tranquillamente.
Conosce un centro o un medico particolarmente esperto a Roma o dintorni?
Mi sono chiesto anche se, pur non essendo allergico ai materiali dentari, il cambio delle otturazioni abbia alterato il mio "ecosistema" orale producendo una reattività anomala... è possibile?
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Mi perdoni, non posso certo contestare una diagnosi fatta da altri specialisti (probabilmente anche più titolati di me in materia) che hanno potuto vedere in prima persona le lesioni.
Non credo che le otturazioni possano avere un ruolo nella comparsa di questo problema.
Saluti,