Utente 220XXX
Buongiorno,
ho 30 anni e da ieri ho iniziato ad avvertire un dolore diffuso al petto in entrambi i lati. Non è un dolore "a fitte" ma è costante, sordo, sopportabile ma continuo. La respirazione non influisce sul dolore, che invece avverto più chiaramente se effettuo una torsione del busto o se piego le braccia in avanti. Stamattina ho avvertito un leggero sollievo (tuttavia non mi è passato del tutto) prendendo un'aspirina.
Voglio precisare che ultimamente ho avuto qualche fastidio gastrointestinale - ieri compreso - con gonfiore e dolenzia alla bocca dello stomaco (comuni episodi di gastrite, secondo il gstroenterologo), potrebbe essere correlato? Inoltre soffro a volte di cervicale, con indolenzimento di collo e spalle (credo di dormire su un pessimo materasso).
Non fumo, bevo pochissimo, trascorro molte ore alla scrivania e ho iniziato da poco a praticare acquafitness una volta alla settimana.
Visto che sono sempre un po' ansiosa per quanto riguarda la salute, non vorrei precipitarmi subito (come al solito) a fare esami su esami, ma vorrei provare a vedere se con qualche giorno di aspirina passa. Faccio male? Insomma, può trattarsi secondo lei di una semplice mialgia, magari dovuta al primo freddo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dal Suo racconto una origine cardiaca del disturbo appare assolutamente improbabile.
Il dolore descritto potrebbe avere una origine osteomuscolare (quindi l'Aspirina potrebbe essere utile) oppure gastroesofagea (in questo caso l'Aspirina sarebbe addirittura controproducente).
Le consiglio pertanto di sottoporsi ad una visita "dal vivo" dal Suo medico, che potrà prescriverLe la terapia adatta.
Cordiali saluti