Utente 427XXX
Salve gentili dottori.
Volevo porvi una domanda...
Alla mia ragazza hanno praticato una laparoscopia diagnostica per valutare se operarla di appendicite...hanno valutato il tutto decidendo di non rimuoverla pero' nello stesso tempo hanno trovato del liquido nell'addome...e deciso di analizzarlo...
Non potete capire l'ansia che mi ha scatenato questa notizia...Volevo chiedervi cosa potrebbe essere quel liquido?è una cosa di cui preoccuparsi?premetto che la mia ragazza ha 21 anni.
Nell'augurarvi un buon 2008 vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2007
Non vorrei sembrare troppo insistente ma sempre nella massima cortesia c'è qualche medico che puo' darmi un parere?
Scusate ma l'attesa è davvero stressante.
[#2] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
4% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
tenga presente che una modesta quantità di liquido in addome è possibile reperirla in corso di intervento chirurgico senza che questo abbia dei significati patologici. Dipende ovviamente dalla quantità del liquido e dalle sua caratteristiche: un conto è un litro di pus un altro è pochi cc di liquido sieroso.
Ritengo comunque che le persone più qualificate per darle una risposta in merito siano i colleghi che l'hanno operata. Sicuramente avendo visto direttamente la situazione degli organi endoaddominali e pelvici saranno in grado di dare una interpretazione circa questo liquido.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
un minimo di liquido sieroso in addome può essere un reperto abbastanza normale. Il problema è capire qual'era l'indicazione all'esplorazione laparoscopica.
Evidentemente, se hanno trovato una appendice "bianca", il problema doveva essere un altro. Spesso, nella donna, il dolore pelvico non appendicolare è dovuto ad una infiammazione dei genitali interni, che si tratta con una terapia medica. In questo caso molti preferiscono - comprensibilmente - non asportare l'appendice, altri invece l'asportano comunque, altrettanto comprensibilmente.
Direi che l'atteggiamento dei chirurghi può essere considerato corretto. Si faccia dare qualche dato in più sullo stato degli organi pelvici.
Resto a sua disposizione
Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it