Utente 506XXX
Egr. dottore,
ho 27 anni e ho avuto un'incidente nell'Ottobre 2003 molto grave in conseguenza del quale subii anche lesioni gravi all'arteria femorale e nervo sciatico nella gamba sinistra.
Oggi la mia gamba sinistra è ancora gonfia, infatti sono costretto ad indossare pantaloni su misura ed indosso la calza elastica 3°classe di compressione da Novembre,ma con risultati direi scarsi.
Cosa posso fare?
L'unica strada da seguire è quella della calza ed attendere? perchè ho anche l'osteomelite, infatti sono in cura anche a Cortina d'Ampezzo al Codivilla.
La ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
sarebbe necessario fare alcuni accertamenti come un ecodoppler ed eventualmente una angiografia arteriosa e venosa per capire quali sono le cause dell'edema all'arto cui soffre.
Evidentem,ente una terapia elastocompressiva può giovarle ma se vi fossero le condizioni anatomiche vista la giovane età può essere valutato anche un intervento chirurgico.
Il consiglio che le do è di rivolgersi ad un chirurgo vascolare di sua fiducia che la indirizzi al meglio.

cordialmente

dr Actis Dato
[#2] dopo  
Dr. Fulvio Di Cosmo
24% attività
4% attualità
8% socialità
PORDENONE (PN)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Finchè non sarà eliminata l'infezione ossea, che è di certo il suo problema più importante, non è prevedibile un sensibile miglioramento del "gonfiore". Il Codivilla è un buon centro per il trattamento delle infezioni ossee, quindi segua con fiducia le cure che le propongono. Gli esami proposti dal Collega sono certamente utili per una valutazione della situazione vascolare.
fdc
[#3] dopo  
Dr. Alessandro De Troia
24% attività
4% attualità
8% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
Dalla sua storia ritengo che la lesione arteriosa sia stata riparata,una lesione che ha lesionato nervo sciatoc e arteria femroale , propabilemnet ha dterminato lesioni della vena femorale.
Sarebbe utile sapere il tipo di intervento a cui è stao sottoposto.
Inoltre utile pri a di vanzare piani terapeutici per le lesioni vascolari è il trattamento dell'osteomielite.
Io le consilgierei un ecodoppler del circolo arterioso e venoso degli arti inferiori
Quindi con ecodoppler e con più particolari sull'intervento subito si può valutare quale strategia tilizzare
Coordialità
dr.Alessanro de Troia