Utente 229XXX
Salve, ieri sera ho avuto un attacco di panico con dispnea e agitazione, formicolii alle mani. dall'ecg si legge: aritmia sinusale, deviazione assiale sinistra e ecg senza alterazioni significative. Ho fatto anche una visita cardiologica un mese fa da cui era risultato solo tachicardia sinusale e lieve ritardo di conduz. intraventricolare sinistra. secondo il cardiologo, dai risultati di ecocuore e ecg ho un cuore sano. Alla luce dell'aritmia di ieri sera dovrei fare un holter? il cardiologo non me l'ha voluto prescrivere anche se ogni tanto ho qualche extrasistola. sono agitatissima

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Lei non ha bisogno di ulteriori approfondimenti strumentali cardiologici.
Si affidi invece ad uno psichiatra, unico specialista che può aiutarLa a risolvere i disturbi da attacchi di panico e la conseguente sintomatologia che tanto La angustia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2011
oggi ho la visita neurologica che spero mi aiuterà..però ancora ho paura di avere qualcosa al cuore. Perché mentre mi monitorava quei venti minuti tra ecg e eco, non ho avuto extrasistole. Quindi come fa senza l'holter il dottore a dire che non ho aritmie gravi? Forse è l'ansia che mi fa sentire così comunque, perché ora se mi alzo e faccio una corsa, quando mi siedo sento il cuore battere molto forte e prima veloce poi lento e poi torna normale. Un anno fa, senza ansia non mi accadeva. Sono sintomi di aritmie gravi?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
No, non sono sintomi di gravi aritmie. Sono invece sintomi di un importante stato ansioso, per cui c'è bisogno di una adeguata e sollecita terapia.
Cordiali saluti
[#4] dopo  


dal 2011
La ringrazio molto..siete veramente delle brave persone a rispondere a delle persone fragili come me:) grazie signor fedi
[#5] dopo  


dal 2011
dottore, scusi se la disturbo....sto prendendo lexotan per l'ansia e vedo che mi calma molto..certe volte però ho ancora tachicardia..rischio fibrillazione atriale anche se non ho patologie? Ormai sono al quinto ecg e un eco da cui non risultano problemi tranne tachicardia sinusale....e un'ultima domanda: la tachicardia può sopraggiungere anche all'improvviso senza emotività in un soggetto che non ha cardiopatie come me? La ringrazio tanto....
[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Rispondo alle Sue domande:
1) il Suo rischio di andare incontro ad una fibrillazione atriale è esattamente lo stesso di tutte le persone sane del mondo;
2) la tachicardia (cioè l'aumento della frequenza cardiaca) è un meccanismo fisiologico (cioè non patologico) che il nostro organismo adotta in innumerevoli situazioni che accadono quotidianamente a tutti gli abitanti del pianeta Terra (uomini o animali) e paradossalmente è un sintomo di buona salute del cuore.
Mi auguro che il neuropsichiatra che doveva visitarLa giovedì scorso lo abbia effettivamente fatto e che Le abbia prescritto l'unica terapia di cui ha attualmente bisogno: quella per combattere lo stato ansioso che Le fa vivere con immotivata angoscia gli innocui segnali che Le invia il Suo sanissimo cuore.
Cordiali saluti
[#7] dopo  


dal 2011
Mi ha visitato si...e mi ha prescritto efexor..assieme a lexotan..per ora sto prendendo solo il lexotan...e spero mi aiuti almeno con gli attacchi di panico notturni che mi fanno svegliare pensando di soffocare e col cuore che batte forte..una sensazione bruttissima..ma cercherò di calmarmi..lei è stato gentilissimo!! Ora sono molto più tranquilla..
[#8] dopo  


dal 2011
dottore scusi se la disturbo ma è pericoloso il fatto che da circa una settimana la mattina mi sveglio col cuore che batte veloce? Non so se perché di notte stringo i denti..ma non vorrei avere la pressione a mille tutta la notte visto che mi batte veloce..secondo lei devo fare qualche esame o solo cercare di calmarmi? Ho tanta paura che mi venga un ictus visto questa tachicardia..
[#9] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ho già avuto ripetutamente l'occasione di dirLe che i Suoi sintomi NON sono pericolosi e NON Le provocheranno malattie cardiache nè ictus.
Segua scrupolosamente le indicazioni del neuropsichiatra e si rivolga a lui in caso di malessere, in modo che possa rendersi conto degli effetti della terapia prescritta ed eventualmente modificarla.
Per la questione del digrignamento notturno (bruxismo), Le consiglio di postare una richiesta di consulto in Odontoiatria o in Gnatologia: per questo problema la soluzione è abbastanza semplice.
Cordiali saluti