Utente 229XXX
mio figlio ventiquattrenne è stato consigliato dalla dermatologa dietro visita medica di togliere un neo alla caviglia (losanga cutanea di mm12x9 con papula grigiastra di mm9x7) dall'esame istologico la seguente diagnosi: lesione melanocitaria composta ad abito spitzoide con atipie cito-architetturali ed aspetti di eliminazione transepidermica di melanociti singoli e raggruppati in teche.coesiste iperplasia epidermica infiltrato linfocitico intralesionale ed alcuni corpi di kamino. Gli strati più profondi mostrano maturazione e sono presenti alcune figure mitotiche, anche in profondità ma prevalentemente in rapporto con gli sproni epiteliali.nel complesso i reperti morfologici ed immunofenotipici sono coerenti con nevo di spitz atipico . la lesione è contenuta entro i margini di resezione,ma dista mm 0,6 da uno dei margini di resezione.la dermatologa visto il referto mi ha tranquillizzata ma deve ancora capire se reintervenire chirurgicamente per aumentare lo spazio tra il margine di resezione e il bordo mi farà sapere, questa sua incertezza mi fa nascere dei dubbi e mi angoscia gradirei molto cortesemente avere delle risposte chiare e più precise da voi medici e capire se questa lesione può degenerare nel tempo in un melanoma e se devo fare esami più approfonditi e magari controllare il linfonodo sentinella .certa di una risposta più esauriente e a breve porgo i miei migliori saluti e ringrazio infinitamente
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
se nevo di spitz atipico si tratta, NON si tratterà né ora né mai di MELANOMA.

quindi tranquillità e controlli seriati nel tempo per le altre lesioni neviche

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
non ho capito però il perchè è da ritoccare per avere un margine superiore allo spazio che c'è scritto .............grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Fa parte del comportamento condiviso da molti dermatologi: allargamento dei margini e controlli periodici.

Stia serena.