Utente 108XXX
Buongiorno dottori

Avrei un dubbio in merito alla formaldeide. Ho recentemente letto degli articoli che affermano che i mobili di truciolato/legno pressato emettono formaldeide anche per molti anni. Come l'OMS ha affermato, la formaldeide è cancerogena per l'uomo. Io, due anni or sono, ho commissionato al mio falegname di fiducia una grande libreria da disporre nella mia stanza da letto. Questa libreria è fatta appunto da pannelli di legno pressato. Questa libreria è posta immediatamente davanti al mio letto, e sarebbe possibile che emetta formaldeide in una quantità potenzialmente cancerogena? La formaldeide, dicono, può far insorgere tumori a naso, gola, leucemie e linfomi... sarebbe possibile che una libreria emetta un quantitativo tale di formaldeide da poter favorire, col tempo, l'insorgenza di un tumore? Oppure la cancerogeneità della sostanza si riferisce solo a lavoratori di industrie? Negli articoli si dice che la formaldeide emette un forte odore e che provoca irritazione agli occhi e alla gola; io non ho mai sentito né l'odore né ho mai avuto disturbi a occhi o gola, però negli articoli che ho letto si dice anche che anche un quantitativo che non si sente o che non provoca effetti acuti potrebbe essere cancerogeno. In sostanza ci sono rischi reali che la mia libreria potrebbe essere cancerogena? Oppure la cancerogeneità di questa sostanza è legata solo a quantitativi ben maggiori? Vorrei vederci chiaro perché onestamente mi sento angosciato al pensiero che di notte potrei respirare un gas cancerogeno.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il problema da lei segnalato ha una sua corrispondenza:
-vero che la formaldeide è tossica e cancerogena
-vero che può essere usata come conservante nel trattamento del legno specie truciolare
-vero è che viene usato per costruire mobili che nel tempo possono rilasciare la sostanza che è volatile.
Da tutto ciò emergono alcune considerazioni:
-la quantità emessa è minima ed è buona norma aereare giornalmente i locali
-la sua cancerogenicità rientra nel rischio possibile ma basso
-Nell'acquisto di mobili questa informazione deve guidare alla loro scelta.
Cordiali saluti