Utente 231XXX
Gentili dottori,
Da qualche mese, credo inizio agosto, ho un prurito persistente nella zona inguinale sinistra, precisamente tra la gamba e lo scroto. Prurito che si manifesta solo nelle ore nelle quali sono meno impegnato con altre cose come ad esempio prima di dormire e appena sveglio.
Non ci sono macchie, rossori, bollicine. Non c'è nessun segno al quale imputare il prutito.
Credevo all'inizio che fosse dovuto al caldo eccessivo, al sudore, allo sfregamento degli indumenti e non ho dato troppo peso alla cosa.
Da circa due settimane nella stessa zona si è gonfiato un linfonodo. Uno solo e sempre al lato sinistro.
Da quel momento ho cominciato a preoccuparmi.
Preoccupazione che è aumentata da due giorni a questa parte a causa di dolori muscolari alle gambe e sensazione di "accaldamento" come se avessi la febbre.
Non ho altri sintomi, gli altri linfonodi al tatto mi sembrano di dimensioni normali aggiungerei per darvi ulteriori elementi che sono appena uscito da un periodo di forte stress lavorativo e che non ho avuto rapporti sessuali ad alto rischio negli ultimi mesi.
Da quello che leggevo i miei sintomi potrebbero essere anche quelli di un linfoma o dell'HIV. Devo preoccuparmi seriamente?
Nei prossimi giorni ho intenzione di fare il test HIV ci sono ulteriori test o analisi che potete consigliarmi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Una buona visita, con palapzione dei linfonodi anzitutto.

Legga se vorrà

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/1716/Quando-i-Linfonodi-del-collo-e-dell-inguine-aumentano-di-volume