test  mts  
 
Utente 232XXX
Buongiorno, circa due mesi fa due miei compagni soccorritori, fidanzati, si sono presentati per fare un prelievo per il test ELISA per l'epatite C e HIV in una sede asl MTS, perché il ragazzo riteneva di essere stato in una situazione a rischio di contagio durante l'estate avendo dovuto soccorrere delle persone a seguito di un incidente automobilistico durante le vacanze. Avendo avuto rapporti con lui anche la fidanzata ha effettuato il test.
Hanno fatto negli stessi giorni un test sulla saliva per Hcv risultato negativo.
Il risultato del test ELISA della ragazza è arrivato subito, negativo entrambi i virus, mentre il quello del suo compagno ci ha messo più tempo ed è risultato positivo agli anticorpi, HCV-Ab positivo.
Alla ragazza è stato detto di effettuare un test di controllo dopo il terzo mese dall'ultimo rapporto con lui.
Il ragazzo si è quindi recato a fare il test di ricerca dell'rna, in una clinica privata, per avere un risultato in breve tempo, perché alla mutua richiedeva un'attesa molto lunga. E' quindi risultato negativo all'Rna, il tecnico del laboratorio che ha effettuato le analisi lo ha chiamato dicendo che era negativo all'rna, ma anche agli anticorpi, per entrambi ha effettuato il test più volte per maggiore sicurezza.
Anche tutti gli altri esami del sangue (transaminasi ecc) sono normali e dall'eco risulta tutto normalissimo. Per questo motivo egli si è recato al centro MTS dove aveva fatto il primo test (prelievo per ELISA e saliva) per avere delucidazioni, al che gli hanno fatto un altro test ELISA, che è risultato ancora debolmente positivo (come l'altro test ELISA effettuato nello stesso centro) per HCV-ab, gli è stato detto che non sapevano per quale motivo risutasse positivo in un laboratorio e negativo in un altro, erano tutti alquanto incerti su cosa fare (medici compresi).
Gli hanno consigliato di aspettare un altro mese e fare un altro test (il quarto ELISA e un secondo RNA) e poi consultare un epatologo. Ora, io non capisco come possa essere spiegata questa cosa... prima negativo, poi positivo, poi negativo, e altri test ancora da fare, sia per la ragazza, ma soprattutto per lui. Spero di avere qualche rassicurazione/spiegazione, da dare a questo mio caro amico, da chi legge questa domanda. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
la differente sensibilità e specificità dei test prevede che, in presenza di negatività per la ricerca di HCV-rna, un test ELISA positivo per anti-HCV sia da considerare un falso positivo.
Cordiali saluti.