Utente 375XXX
Sono una donna di 35 anni e l'ultima notte mi è capitata una cosa stranissima cioè mentre dormivo mi sono svegliata ed ero tutta sudata (fino a qui mi è già capitato altre volte) solo che stavolta avevo una sensazione di caldo fortissima soprattutto alle gambe, mi sono scoperta ma in questo modo avevo freddo, il caldo sembrava provenire dal lato che appoggiavo sul materasso, cioè se stavo sdraiata sulla schiena il caldo sembrava provenire dalla schiena e dal lato dietro delle gambe, ma girandomi sulla pancia il caldo sembrava quasi infuocarmi il viso (a contatto col cuscino) la pancia e il lato davanti delle gambe.
Ho pensato a delle vampate ma oggi ho letto su internet che le vampate durano 3-5 minuti (non so se questa informazione sia esatta), invece la mia sensazione di calore è durata molte ore anzi anche stamattina sentivo troppo caldo. Eppure il letto era fatto nel solito modo e il riscaldamento l'avevo abbassato più del normale quando ho avuto così caldo. Non saprei a che tipo di specialista rivolgermi, l'unica cosa di diverso dal solito è che ho saltato l'ultimo ciclo mestruale (e mi stavo preoccupando si essere in menopausa precoce visto che non ho avuto rapporti, per questo avevo pensato alle vampate). Altri sintomi direi che non mi sembra di averne. Ho provato anche a dormire sul divano ma avevo troppo caldo anche lì. Ho paura che stasera l'inconveniente possa ripetersi di nuovo e non saprei come addormentarmi visto che il calore è veramente intenso. Il calore è quasi localizzato sulla pelle, cioè la sensazione è come avere la pelle che scotta. Ovviamente ho provato la febbre ma non l'avevo, inoltre se mi tocco dove sento il caldo mi sembra di non essere particolarmente scottante. Grazie se mi aiuterete.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
potrebbe trattarsi di uno squilibrio ormonale. Consulti il Suo Curante per un approfondimento attraverso un controllo ematochimico.
Cordiali saluti e Felice Nuovo Anno.