Utente 548XXX
Salve signori medici.
Sono Daniele,
Premetto che mia madre è una diabetica da 25 anni ed è anche ipertesa, mia madre lunedì 14 gennaio ha avuto un malore, tutti i sintomi sembrano quelli di un infarto miocardico ma siamo stati al pronto soccorso e non è stato riscontrato nessun tipo di infarto dalla radiografia toracica e dal cardiogramma che le è stato fatto. Il problema è che mia madre, appena è stata male ha accusato i seguenti sintomi: Dolore continuo, ed a volte più intenso come se avesse delle fitte, vicino allo sterno, non presenta nessun tipo di dolore o formicolio alle braccia, avverte una senzazione di affaticamento respiratorio. Ad oggi mia madre ha ancora tutti questi sintomi ed al pronto soccorso le è stato deto che potrebbe essere una congestione polmonare, ma questi sintomi rimangono sempre gli stessi in qualsiasi posizione si metta. Oltre a ciò può lei riesce a fare dei respiri intensi tranquillamente ma non trova nessun giovamento da essi infatti perdra sempre quel senso di fatica respiratoria.
Vorrei sapere se è possibile che sia una congestione polmonare oppure se è possibile che questi sintomi possano essere il segno premonitore di un possibile infarto miocardico, dato che facendo ricerche su internet ho letto che è possibile avvertire i sintomi dell'infarto miocardico anche settimane o addirittura mesi prima che questo si verifichi. Ringrazio tutti anticipatamente per le risposte concludendo dicendo che le era stato consigliato il ricovero ospedaliero ma non vi erano posti disponibili quindi sono preoccupato per un possibile infarto mentre si è in attesa del ricovero.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
chi ha consigliato il ricovero?
[#2] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
Il ricovero è stato consigliato da un medico del pronto soccorso di Vibo Valentia ma non c'erano posti disponibili per il ricovero