Utente 234XXX
buonasera dottore, porto occhiali da una vita, sono miope e astigmatica, ogni tre quattro anni cambio la vista e ogni volta e' un delirio la prescrizione dei nuovi occhiali, nel senso che probabilmente ho occhi difficili, ma la misurazione cambia da un oculista a un altro anche parecchio. esiste un modo per misurare la vista per i casi come il mio? una misurazione piu precisa, tenendo conto che nessun oculista mi ha mai dato gocce per misurare la vista, vorrei esser sicura prima di fare gli occhiali. grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Ma e' stata mai visitata da un medico oculista ??
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
ultimamente da due, oculisti privati, che mi hanno misurato attentamente la vista, non mettendo comunque gocce.
il responso del primo
od 2.5 -2 180
os - 3.25 -1.75 180
[#3] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
mi scusi , non le ho scritto il responso del secondo:
od -2.25 -1.50 180
os -3.00 - 1.00 180
secondo lei cosa dovrei fare con queste due prescrizioni cosi diverse?
esiste un esame o una misurazione della vista piu precisa da fare , o c'e' solo quella "standard" ?
e come mai non mettono mai gocce? secondo lei e' corretto?
la ringrazio dottore
[#4] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
In attesa del parere autorevole del mio amico Luigi, Le offro la mia opinione personale:

La correzione del primo oculista mi sembra più "estrema", ideale per chi vuole una visione "ad alta definizione" da lontano, ma che può comportarLe qualche disagio in più nell'adattamento e, data la Sua età, un possibile affaticamento nella lettura.

La correzione del secondo oculista la definirei invece "soft": corregge in maniera soddisfacente il suo difetto visivo, Le crea una buona visione degli ambienti più comuni ma, presumibilmente, potrebbe rimetterci qualcosa nell'acutezza visiva da lontano.

L'esame della vista con le "goccine", a mio avviso, va fatto solo in casi molto particolari. Nella maggioranza dei pazienti non è necessario, crea un inutile disagio e, talvolta, può addirittura essere fuorviante.

Buona giornata!
[#5] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio tantissimo per la sua risposta, semplice e chiara, molto utile per capire effettivamente i due punti di vista, quindi senìcondo lei entrambi corretti, ma con risultati visivi diversi.
nel frattempo comunque ho fatto fare gli occhiali, quelli "estremi" e devo dire che da lontano vedo bene anche se mi danno un po di mal di testa e molto bruciore, tanto da doverli spesso togliere almeno per quindici minuti.
pensa che comunque dovrei abituarmi? o faticare cosi tanto, di occhi e di testa, puo compromettere qualcosa a livello di vista? quanto puo durare un periodo di adattamento cambiando quasi di un grado l'astigmatismo come ho fatto ora?
la ringrazio per il suo parere davvero molto molto gradito, perche scritto in modo semplice e chiaro.
grazie di cuore
[#6] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Grazie a Lei!

A mio avviso, nell'arco di qualche settimana Lei dovrebbe essere in grado di adattarsi ai nuovi occhiali, in modo da non dover più patire nessun disturbo. L'affaticamento visivo, in ogni caso, non Le danneggerà la vista.

In bocca al lupo!
[#7] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
La sua risposta mi ha davvero tranquillizata, spero che in poco tempo mi abitui ai nuovi occhiali, anche se giorno per giorno vedo che effettivamente la stanchezza si sta moderando...
Visto la sua gentilezza, vorrei chiederle ancora due cose:
1) qualche tempo fa ho avuto una prescrizione per un occhiale con asse diversa da 180, tipo ax 10 ax 175 e una volta anche az 5, esattamente cosa e' l'asse? e cosa comporta una misurazione diversa o errata?

2) da circa sei mesi mi sono accorta di avere parecchie "mosche volanti" in piu, sono filamenti neri che un poco disturbano in particolare l'occhio sinistro, sto cercando di bere piu acqua, ho sempre saputo che queste mosche normalmente non hanno nessuna conseguenza quindi non l'ho mai detto ai due oculisti che mi hanno visto, ma poi, leggendo qua e la ultimamente ho letto anche che possono essere sintomi di fragilita' o rottura del lembo della retina, e cosi, vorrei sapere se da un controllo normale della vista e dell'occhio, senza dire nulla all'oculista si puo vedere se qualcosa in questo senso non va bene, o se, e' meglio che mi faccia vedere nuovamente indicando questo disturbo?

La ringrazio davvero tantissimo, per la sua gentilezza e professionalita'.