Utente 234XXX
Salve, mi chiamo Francesco ed ho 43 anni. Nel 2006 dopo aver avuto i primi problemi di erezione mi sono recato da uno specialista e grazie ad esami specifici(ECO-COLOR DOPPLER ARTERO-VENOSO in condizioni basali e dinamico+iniezione di 10 mcg di PGE1)mi ha diagnosticato una fuga venosa (anomalie del sistema Venoso cavernoso tali ca compromettere l'erezione). Da allora per poter avere un normale rapporto sessuale faccio uso di cialis e considerando che lo specialista allora, pur essendo un chirurgo andrologo, mi sconsigliò vivamente un intervento chirurgico per legature vene, mi chiedo se a riguardo esistono a livello chirurgico delle novità risolutive.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
novità risolutive direi di no.
il suo andrologo è stato onesto, gli interventi per fuga venosa non funzionano un gran che.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
purtroppo come detto non esistono delle nuove tecniche efficaci
[#3] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Intanto grazie per la disponibilità e la celare risposta.
Speravo in qualcosa di nuovo ma purtroppo mi avete confermato quelle che erano le mie fondate informazioni.
Permettetemi però di esprimere tutto il mio stupore per quanto la chirurgia oggi faccia davvero miracoli in quasi tutti i campi e nel caso così diffuso ed in continua crescita ancora non si sia arrivati ad una soluzione definitiva, nel frattempo la vita sessuale di moltissimi uomini dipende da una pillola.
Davvero non lo capisco.....
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

purtroppo non è il solo tema medico-chirurgico che in questi anni ha avuto una significativa battuta d'arresto.

Ma mai dire mai e sicuramente, dopo avere ben definito questa "problematica venosa", sicuramente sarà possibile stabilire più precise indicazioni terapeutiche, anche chirurgiche.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.