Utente 118XXX
Buongiorno,
vi sottopongo il mio problema. Sembrerà stupido ma purtroppo mi toglie il sonno perchè passo intere notti con un prurito diffuso su tutto il corpo veramente fastidioso.
E' iniziato un anno fa. Di punto in bianco inizia il prurito..io ovviamente mi gratto.. e mi riempio di pomfi addirittura se con l'unghia passo sulla pelle mi vengono delle vere e proprie piaghe di color bianco , l'area circostante diventa infiammatissima e bollente. Succede di solito la sera. Ho fatto esami prist rast ..esami allergologici del sangue ( tutti con 0,10 come valore rilevato..quindi mi dicono..non sono allergica a nulla) per quanto riguarda il prick test l'allergologa non è stata in grado di darmi una diagnosi in quanto prima di "pungermi " con i vari aghi ha passato sul mio braccio una penna a scatto senza punta..facendomi un graffio di almeno 10 cm..che si è subito gonfiato e arrossato a dismisura..i vari prick non sono risultati attendibili visto la mia ipersensibilità. Aggiungo inoltre che le analisi del sangue non inerenti alle allergie (vedi tiroide etc etc) sono perfette.. Secondo voi riusciro' mai a guarire da questa cosa? (dico cosa perchè nessuno sa dargli un nome)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la condizione di orticaria cronica spontanea ("E' iniziato un anno fa. Di punto in bianco inizia il prurito [...] mi riempio di pomfi [...] non sono allergica a nulla") è ben definita, non deve cercare altri "nomi" se non - ad essere precisi - la connotazione "autoimmune" o "idiopatica" per la quale è sufficiente un test semplicissimo (test con siero autologo).
Se ha completato gli accertamenti in merito all'orticaria cronica spontanea, deve semplicemente accettare la malattia per quello che è, trattandola a dovere in modo da tornare ad avere una qualità di vita soddisfacente. La storia naturale di queste forme vede generalmente una remissione definitiva spontanea (spesso dopo un'alternanza di periodi di remissione temporanea e di recidiva) nell'arco di alcuni anni.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio moltissimo.Sabato torno dall'allergologa e le chiedo del test col siero autologo.
Buon lavoro!