Utente 236XXX
Buongiorno,
l'uno gennaio sono stato colpito da mio-pericardite.Sono stato ricoverato per 10 giorni in terapia intensiva,osservando la cura antibiotica.La diagnosi è stata mio-pericardite da Mycoplasma Pneumoniale...Mi hanno dimesso l'11 e per cinque giorni ho seguito tale cura:
-2 volte al giorno indoxen
-3 volte al giorno eritromicina
Ovviamente in questo lasso di tempo sono stato a riposo e non ho preso freddo.
la mia domanda è questa....io dovrei riprendere il lavoro,faccio il falegname,è un azzardo riprendere a lavorare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
a distanza non si possono certamente comprendere le sue effettive condizioni cliniche. Necessariamente dovrà avere l'autorizzazione dal curante. In generale la cura e il periodo di riposo, sembrano congrui per la ripresa dell'attività lavorativa.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
la ringrazio per la risposta,nel complesso le mie condizioni sono buone,seguo una dieta equilibrata.ho paura io ad uscire di casa,forse mi starò fissando un pò?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Considerato il tempo trascorso dall'evento, se le sue condizioni sono effettivamente buone , non ha davvero nulla da preoccuparsi.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
grazie....