Utente 237XXX
Salve dott. le scrivo per chiederle un consulto. Sinceramente non so da cosa possa dipendere, le mie mani al freddo diventano di un colore viola cadavere in inverno, mentre in estate dall'avambraccio alle mani mi escono le vene..In più è questo accade sia di inverno che di estate, se tengo le mani "appese" iniziano come a gonfiarsi sopratutto dopo che faccio esercizi fisici tipo flessioni ed altro...Io dopo circa un anno fa dopo 6anni di corse in bici ho smesso, ora faccio degli esercizi giusto per tenermi in forma.. Mi saprebbe dire cosa significa tutto ciò, la ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la possibilità che i tronchi venosi superficiali in alcuni soggetti ed in particolari condizioni fisiche o ambientali (calore) possano rendersi maggiormente evidenti è frequente.
Altra cosa è rappresentata dal colorito cianotico che andrebbe opportunamente inquadrato dal vivo, mediante apposito consulto specialistico, potendo costituire semplicemente un fenomeno funzionale o essere attinenza di diverse condizioni impossibili da valutare a distanza.
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio,ma le vorrei chiedere, lei che tipo di visita mi consiglierebbe?
La saluto e la ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Salve saprebbe dirmi quindi che tipo di accertamento dovrei fare, sperando che non ci sia niente, anche se non lo credo in quanto oggi al freddo le mani, mi sono diventate di nuovo di colorito cianotico. La ringrazio anticipatamente.