Utente 110XXX
gent.mi Dottori avendo un problema che perdura da 2/3 anni e che non so tutt'ora quale sia la causa ma bensi mi procura soprattutto in estate con il caldo una fortissima stanchezza persistente, facile affaticamento per poco esecizio fisico, sonnolenza diurna ed a volte anche squilibrio, mi sono sottoposto ad esami del sangue e controlli cardiollogici facendo ECG da sforzo ed ecocardio.......esito ECG DA SFORZO: paziente esercit. secondo il WHO per 9:15 min.sec. carico max 125 Watt, frequeza card. a riposo erA DI 87 bpm salita a 137 bpm, pressione a riposo era di 130/90 mmHg salita a 210/100 mmHg il test è stato arrestato per aumento patologico press.sanguigna, Il medico ha dato questa interpretazione del test: sommario: ECG a riposo normale. Capacità funzionale: corrispondente all’età: Variazione FC sotto sforzo: corrispondente all’età.Variazione PA sotto sforzo: a riposo: normale-variazione forte: Disturbi tipo angina pectoris: nessuno. Aritmia: BEV in recupero: Variazione tratto ST: nessuno Impressione complessiva: prova da sforzo normale: non capisco come si possa dire che la prova è stata normale quando è stata interrotta per aumento pressione a 210/100, potete darmi un conforto? ho fatto anche l'ecocardio il cui esito è: ESITO : ventricolo sx dimens. normali, interne e spess. parietali, funzione sistolica globale e segmentaria conservate, funz, diastolica normale, atrio sx e cavità normali, radice aortica non dilatata normali morfol. apparati valvolari, trascurab. insuff. mitralica, e tricuspidalica, press. polmonari normali, assente versam. pericardico.
Facendo infine la visita cardiologica mi è stata riscontr. aritmia extrasistol.ventricol.monomorfa dichiarata dal medico a decorso benigno e non necessita di trattamento Gent.mi Dottori Vi sarei molto grato se mi deste un vostro parere in merito ai sintomi della stanchezza e facile affaticabilità soprattutto d'estate, se vi potrebbe essere un problema legato comunque al cuore, se dovrei sottopormi a qualche altro controllo ed in particolare vorrei avere un Vs parere in merito all'aumento della pressione durante l'ECG da sforzo, e se l'aritmia ricontratami è veramente non preoccupante e non da trattare. per completezza preciso che svolgo un'attività abbastanza stressante (architetto) non sono e non sono mai stato iperteso, ogni settimana la provo ed è costantemente 130/85 con pulsaz da 75 a 85, solo l'altro giorno erano 90, inoltre non ho famigliarità per ipertensione ictus o infarto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
visto il rialzo di pressione manifestato solo all'acme dello sforzo fisico ed in virtù di una funzionalità cardiaca nei limiti della norma, l'utilizzo di una effettiva terapia farmacologica è alquanto dubbia. Utile un Holter pressorio delle 24h, per evidenziare non solo il trend pressorio giornaliero, ma anche evidenziare eventuali picchi ipertensivi misconosciuti.
Saluti
[#2] dopo  


dal 2014
Egr. Dott. Martino La ringrazio innanzitutto per il Suo sollecito riscontro......sono d'accordo ... per quanto riguarda l'holter pressorio ed in effetti in accordo con il mio medico l'avevo già messo in programma, e lo farò senz'altro........... ma per cortesia vorrei sapere anche cosa ne pensa della aritmia extrasistolica ventricol. monomorfa riscontratami ed in particolare se ha veramente decorso benigno e se deve essere trattata oppure no, ed a proposito dell'innalzamento della pressione durante l'ECG da sforzo ritiene forse che possa essere utile ripeterlo in quanto quello che avevo fatto risale a ben tre anni fa??..Tornando poi al problema della stanchezza, facile affaticabilità sonnolenza diurna tuti sintomi dai quali sono partiti i controlli cardiologici ed ematologici a cui mi sono sottoposto vorrei chiederLe cosa ne pensa del fatto che i sintomi li percepisco pressochè solo d'estate con il caldo che mi fiacca molto le gambe mentre in inverno sto molto meglio con molto meno stanchezza PENSA CHE NON SIA UN PROBLEMA CARDIOLOGICO??.-NON DOVREBBE DI CONTRO ESSERE UN PROBLEMA DI PRESSIONE IN QUANTO NEL PERIODO DELLA STANCHEZZA PROVANDOLA RISULTAVA CON I SOLITI VALORI DI SEMPRE .-Nuovamente grato se vorrà darmi ancora riscontro.-