Utente 167XXX
salve, a mia zia è stato diagnosticato un tumore al pancreas inoperabile...è andata in ospedale dopo avere visto le analisi sballate e dopo che è ingiallita completamente e altri sintomi, purtroppo tardivi come (ho letto) quasi sempre in questo tipo di tumore. Mi chiedo: quando ci si accorge tardi di questo tumore, da quanto tempo c'è già? Perché io avevo notato un dimagrimento eccessivo già da più di un anno, ma avendo problemi seri di nervo trigemino siamo stati ingannati, pensando che non potesse mangiare per questo. Da quanto tempo può esserci già il tumore? E soprattutto, quanto può vivere? C'è qualcosa da fare? E' il caso di sentire vari specialisti?
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il tumore al pancreas è tra i più subdoli e con prognosi poco favorevole dei tumori.
I sintomi cardine sono il dolore e il dimagramento che nel caso di sua zia è stato purtroppo
imputato alla concomitante nevralgia trigeminale.
L'ittero (diventare giallo) e un sintomo purtroppo spesso tardivo. L'operabilità è spesso negata per la prognosi post-chirurgico non positiva. La prognosi del tumore non è purtroppo favorevole spesso esprimibile in mesi e non in anni.
Cordiali saluti