Utente 205XXX
Salve,vorrei capire se quelle di cui soffro io possono essere ragadi anali. Premetto di avere anche delle emorroidi dovute a due parti naturali di bambini molto grandi(4,600kg) e iperinsulinemia. Il fastidio di cui soffro piu frequentemente è un forte prurito anale,ho provato ad usare creme per le emorroidi,ma non mi aiutano,a volte le feci sono dure e voluminose e nei periodi di prurito acuto ho bruciore durante la defecazione e qualche perdita ematica. Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

i sintomi sono compatibili più per uno stato emorroidario congesto che per una ragade (manca il dolore che è un sintomo tipico alla defecazione e subito dopo). Ovviamente solo la visita diretta proctologica (necessaria nel suo caso anche per la presenza di sanguinamento) le può dare la certezza diagnostica.
Nel frattempo cerci di tenere morbide le feci con fibre ed una buona assunzione di liquidi.


Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore,io sono a Bari,sa consigliarmi un suo collega a cui rivolgermi per una visita?in effetti lo avevo letto,a me il sintomo acuto è solo un prurito insopportabile.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sinceramente non saprei, ma il suo medico credo possa consigliarla meglio di noi.
[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Cara signora,
ritengo le sia utile comprendere, con un adeguato percorso diagnostico, perchè le sue feci sono dure e voluminose.
Credo di capire che lei abbia bisogno di essere visitata intanto per stabilire l'entità del problema ragadi/emorroidi che prevede considerazioni ed iniziative terapeutiche a volte diverse, legate anche all'analisi, come le dicevo, fisiologica della sua defecazione.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dott.Quatraro,lei conosce un collega a Bari al quale potrei rivolgermi?
[#6] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel rispetto dei ruoli credo che il primo medico da consultare sia il suo curante ed eventualmente subito dopo un gastroenterologo, possibilmente endoscopista digestivo, magari consigliatole da lui.