Utente 241XXX
Salve, sono un 39enne ipersportivo da sempre, fumatore, (ora ex),figlio di cardiopatici 70enni (non aneurismatici),dopo aver eseguito quasi per caso un ecografia cardiaca è emerso un aneurisma all'aorta toracicica (arco aortico) di 47 mm. Domani eseguirò una angio risonanza all'ospedale Bufalini di Cesena. Dal giorno dell 'ecografia non dormo più per la preoccupazione che la mia vita da sportivo possa cambiare, spero tanto che ci sia stato un errore nella prima ecografia, visto che mi sento in salute, sono giovane, sportivo, ho una sanissima alimentazione, non sono obeso e non ho una familiarità ( come aneurismi ) e non ho mai sofferto di ipertensione. Ora vi pongo queste domande: cosa ne sarà della mia vita da sportivo? se dovessero operarmi potrò vivere lo sport liberamente? ho sentito che i farmaci per l'asma potrebbero guarire gli aneurismi. é vero? Vi terro' informati sull'esito della risonanza.
Grazie Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un arco ortico di 47 mm e' da valutare attentamente con TC o con RM e da monitorizzare nel tempo. Per cio che concerne l'attivita' fisica e' bene , se le misure fossero confermate, che lei eviti sforzi oprolungati ed intensi o bruschi ed improvvisi..
Per ciio' che riguarda i farmaci per l'asma sono tutte sciocchezze.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Dottore Maurizio la ringrazio per l'attenzione e scusi se mi sono sbagliato, volevo dire Bulbo Aortico e non Arco Aortico! Ho ritirato da poco l'esito dalla risonanza toracica che riporta questo: Nel complesso armonico il calibro e decorso dell'aorta toracica. Al dato fa eccezione: a) salienza-lieve ectasia relativa del bulbo aortico con calibro anterop posteriore proprio qualificato in 4,9 cm ed obliquo (scansione parasagittale) di circa 5 cm.
b)accenno a kinking del distretto pre istmico senza anomalie di calibro.
Non patologie di parete in atto ne significative rappresentazioni fluide pericardiache in atto.

Il mio medico di base non si esprime più di tanto e dice che appena può mi darà il numero di telefono di un bravo cardiochirurgo per decidere il da farsi......(atteggiomento secondo me molto superficiale considerando il mio stato di ansia e preoccupazione....). Cosa può consigliarmi dottore? La ringrazio in anticipo per la risposta.
Andrea
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se si tratta di bulbo aortico allora la situazione e' piu' tranquillizzante, nel senso che si propone ad un cardiochirurgo quando la dimensioni dovessero aumentare in breve tempo ed oltrepassare i 50 mm.
Occorre quindi che lei si attenga alle comuni raccomandazioni, prime delle quali e' il controllo dei valori pressori che non devono superare i 130/80 mmHg.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dott. Maurizio,
ho appena effettuato una visita da un suo collega presso la casa di cura Villa Cecilia di Cotignola (Ra),
egli ritiene di rimandare l'intervento ancora un po e di iniziare con un trattamento di 50 ml di Losartan al dì.
Tra sei mesi dovrò ripetere un'ecodoppler e poi decidere se operare o meno. Il suo collega preferisce aspettare perchè cmq sarebbe un intervento molto invasivo visto che la radice aortica è attaccata al cuore e alla valvola (per fortuna tricuspide).
Ho paura che vivrò con grande ansia di rottura dell'aorta in questi mesi....ho gia perso un giovane amico per questa malattia....può rassicurarmi in qualche modo?
Vorrei sapere inoltre da Lei se questo medicinale può dare impotenza o calo della libido considerando il fatto che già assumo Finasteride come anticaduta dei capelli (che non mi da assolutamente problemi).

La ringrazio per le sue Preziose risposte.

Andrea
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi:
1 ogni intervento all aorta toracica è invasivo per ovvi motivi
2 tuttavia questi interventi sono di routine almeno in centri come quello universitario dove lavoro
3 non penso che sinceramente con quel diametro lei corra al momento alcun rischio di rottura ( certo occorrerebbe vedere la TC)
4 il losartan è un discreto farmaco contro l ipertensione e non da normalmente problemi di deficit erettivo
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Dottore, le sue parole mi rassicurano tantissimo.
La ringrazio tanto.
Buon lavoro e buona giornata