Utente 209XXX
Buon giorno, espongo il mio caso:
Premetto che assumo Pantorc 20 da diversi anni (circa 5) a seguito di diagnosi di esofagite da reflusso classe C Los Angeles, gastrite, ernia iatale.
Circa un anno fa fui ricoverato in Ospedale per una operazione ed in quell'occasione dovettero somministrarmi via flebo antiinfiammatori per i dolori; io ero abbastanza tranquillo per il mio stomaco, in quanto assumevo sempre il mio pantorc 20; una volta arrivato a casa, qualcuno mi diede la buona idea di assumere Orudis 200 retard; io lo assunsi dopocena, ed il giorno dopo espulsi feci nere... interrmpetti subito l'assunzione di qualsiasi Fans e la situazione tornò normale.
Questa esperienza mi ha scioccato, e ora, quando sono obbligato, come ora che ho un bel mal di gola, ad assumere degli antiinfiammatori, non sò mai bene QUALE prendere e COME prenderlo.
Io penserei al raddoppio della mia dose di Pantorc 20, prendendone magari una prima di colazione ed una prima di cena, prendendo l'antinfiammatorio magari dopo colazione e dopo cena.. che dite?
E poi quale prendere? L'Ibuprofene magari è più tollerato deglia altri? O cosa consigliate?
Grazie infinite

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
premesso che nel suo caso è essenziale la gastroprotezione con un inibitore di pompa (es pantorc), ifans consigliati per la bassa gasrtrolesività è l' ibuprofene o ancor meglio il paracetamolo( 1 g per tre volte al giorno),tenga presente che nel caso del paracetamolo l'azione è soltanto analgesica ed antipiretica ma non antinfiammatoria