Utente 223XXX
Salve. Dopo alcuni mesi di vita sedentaria durante i quali ero abituato a dormire molto e a praticare quasi mai attività fisica, da quattro giorni ho ripreso a frequentare le lezioni all'università. Fin da subito ho iniziato a sentire una forte stanchezza e la mattina mi sono svegliato sempre di cattivo umore, e con il passare dei giorni la cosa è andata peggiorando. Con il passare della giornata, alla stanchezza si aggiunge anche il mal di testa, una sensazione di dispnea e, verso sera, mi viene nausea, tant'è che in queste ultime sere a cena non avevo mai appetito. La cosa ovviamente si ripercuote anche nello studio, sia per quanto riguarda la concentrazione, sia per il fatto che il prendere appunti e studiare mi porta via moltissime energie, cosi come ogni minimo sforzo fisico. Inoltre mi è capitato che, piegandomi in avanti (a 90 gradi) per bere dell'acqua dal lavandino, mi tremassero le gambe. Anche se dormo le giuste ore (7-8 ore), il sonno sembra non essere per niente ristoratore. La cosa ovviamente mi crea un disagio abbastanza significativo, anche perché non è piacevole essere continuamente di cattivo umore e prendermela per ogni cosa, come non è bello sentirsi sempre stanchi e in affanno. Credo che in parte possa contribuire il fatto che - purtroppo - da un paio di mesi ho ricominciato a fumare, dopo un anno che avevo smesso. In passato mi era già capitato di provare una simile stanchezza in alcuni periodi, ma gli esami del sangue (esami comuni come emocromo, elettroforesi delle proteine plasmatiche, transaminasi epatiche, esame urine ecc...) non presentavano valori sballati. Gli ultimi esami ematici li ho fatti 6 mesi fa e avevo valori tutti nella norma, anche se l'ematocrito non era molto alto (a memoria mi pare che fosse poco meno di 42). Ecco vorrei sapere a cosa può essere dovuto questo mio stato e come porvi rimedio. Sicuramente è importante che io ri-smetta di fumare, ma non so se il mio malessere sia dovuto solo a questo fattore. Ringrazio in anticipo per la risposta. Cordiali Saluti!
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Non è escluso che questa sua sintomatologia sia legata alle nuove incombenze quotidiane. Ha iniziato di buon grado la frequenza universitaria? C'è qualche motivo che la rende contrario? Le piace questo tipo di studio? Mi descriva meglio la situazione. Potrebbe essere un fatto reattivo.