Utente 243XXX
Buonasera,
da tantissimi anni problemi di forte miopia, glaucoma e maculopatia. Due anni fa intervento di cataratta vista perfetta 10/10 in entrambi gli occhi.
Nel mese di luglio 2011 comparsa nell'occhio sinistro strana macchiolina chiara che seguiva lo sguardo impedendomi un poco la lettura. Diverse visite tutte confermate come disturbi vascolare. Luglio 2011 eseguito OCT e fluorangiografia. Referto: OD: profilo retinico con stafiloma post.: in sede epiretinica evidente membrana che prende punti di contatto con la superficie foveale con lieve fenomeno trazionale; l'esame RNFL mostra iporiflessività generalizzata ad eccezione del settore nasale.
OS: sovrapponibile ad OD: esame del RNFL mostra iporflessività sup. ed inf

OD: in sede maculare evidenti chiazze ipofluo da schermo; rari punti iperfluo impregnazione al polom post.

OS: in sede maculare evidenti chiazze iperfluo effetto finestra non evidenti fenomeni Leakage

01/2012 Visita dopo difficoltà a leggere tutta la pagina perché chiazze biancastre che si muovono
00 pseudo fochia secondaria os
00 distacco post. vitreo
00f papilla con tilting aumento dell'escavazione con area di atrofia parapillare distrofia rpe in sede maculare OD.OS con proliferazione pigmentaria in OD sclerosi vascolare degenerazione pavimentosa cistoide inferiore

02/2012 OS immagini non ben distinte e scritte "sparate" specialmente su sfondo chiaro. OCT 00 coriotidosi miopica con stafiloma con ridotta iperflessività complesso RPE-coreocapillare da distrofia RPE
OS cellophane maculare con profilo retinico foveale iniziale foro maculare lamellare

03/2012 MICROPERIMETRIA
Esame eseguito con MP1 Nidek Technologies con pattern Humphrey 10-2 e strategie di soglia 4-2
OD: fissazione stabile predominante 94/100%
Evidenziata sensibilità lievemente ridotta disomogenea in tutta l'area testata particolare mostra una maggiore riduzione sensibilità area inferiore dove si apprezza piccolo scotoma relativo

OS: fissazione stabile predominante centrale 88/100%
Evidenzia senesibilità sostanzialmente conservata in tutta l'area testata con piccole riduzioni di sensibilità distribuita in maniera disomogenea.

In particolare l'esame condotto in OS MP1 nidek techonogies con pattern macula 12°20dB e strategia di soglia 4-2 evidenzia una riduzione di sensibilità diffusa nell'area testate in particolare nell'area foveale.

Tengo a precisare che nell'od le immagini sono tutte distorte da qualche anno con scrittura ondulata ed era quello più miope, l'os prima della cataratta era il leader mentre dopo l'intervento il leader è diventato l'occhio destro.

La situazione è grave e significa che perderò completamente la vista? Un eventuale intervento in cosa consiste e che rischi può avere? Esiste un'alternativa ad un eventuale intervento?
Visto che il problema è sull'os dalle diagnosi scritte può succedere anche all'od?

La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
No gentile signora deve operarsi di pucker maculare
Presso il mio istituto il dottor Paolo Chelazzi esegue con maestria questo tipo di interventi e con ssn