Utente 642XXX
Da Dicembre 2009 soffro di angioedema focale. Le zone interessate sono le labbra, il volto, polsi e piedi. Col passare del tempo gli episodi sono diventati sempre più frequenti e violenti. Le prime volte tutto si risolveva senza prendere nulla. Successivamente ho utilizzato bentelan 1mg al bisogno, bentelan 4 mg fiale al bisogno e da più di un anno utilizzo quotidianamente kestine lio. Il problema è che sospendendo il farmaco il problema si ripresenta con frequenza settimanale. In questi anni ho consultato allergologo, otorinolarigoiatra, reumatologo. Risultato non sono allergica a nulla, ho Tas e Ves sempre molto alti, ho fatto diversi tamponi senza ottenere nessun risultato e ho seguito diverse cure antibiotiche. Cosa devo fare? Chi specialista devo consultare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
l'angioedema deve essere caratterizzato clinicamente (cioè bisognerebbe visitarLa) e, possibilmente, visto in acuto.
Nel caso in cui si tratti di un angioedema isolato, è necessario stabilire se si tratti di una forma "ereditaria", oppure "secondaria", oppure ancora "idiopatica": tutto questo, prescrivendoLe gli accertamenti più opportuni, dovrebbe farlo l'immuno-allergologo.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 642XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Marchi, La ringrazio per la sua risposta. Ho già effettuato delle analisi:
frazione C3c, C4 del complemento, Na, K, Ca, anticorpi anti endomisio, anticorpi anti nucleo, anti perossidasi tiroidea. Tutto nella norma. Ho continuamente Tas attorno ai 600-700 UI/ml e Ves 30-35 mm. Ciclicamente faccio tamponi faringei ma non ho ottenuto nessun risultato. La mia domanda è potrebbe essere un angioedema secondario? posso continuamente prendere un antistaminico e il cortisone al bisogno? Posso programmare una gravidanza se non risolvo questo problema?
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Le risposte alle Sue domande può darle solo lo/gli specialista/i che ha/nno la possibilità di vederLa. Dubito fortemente che il TAS sia un elemento degno di particolare considerazione.
Con tutti i limiti legati a una valutazione on-line, è probabile che gli accertamenti eseguiti siano insufficienti.
Pertanto non posso fare altro che consigliarLe nuovamente una rivalutazione per cercare di completare il quadro e chiarire - nei limiti del possibile - ogni dubbio.
Saluti,