Utente 224XXX
Vi spiego la mia storia clinica: il tutto era partito da un rossore cronico sul glande che il mio medico ha ritenuto fosse una semplice infiammazione:
CURA: Gentalyn Beta 2 volte al giorno per 10 giorni

Il rossore non si è attenuato e, anzi, sono comparse le prime secrezioni giallastre tipiche della balanite micotica. Dopo una visita, il mio medico mi ha diagnosticato appunto una Balanite Irritativa/micotica, sottolineando che la componente "BETA" del trattamento col Gentalyn Beta, precedentemente fatto, ha alimentato la componente micotica della balanite stessa.
Mi sono stati prescritti Fucidin (3 volte al giorno) e Daktarim (4 volte al giorno) per 10 giorni, più Anonet per la pulizia.

Le prime 24 ore di cura sono trascorse, il rossore è attenuato e non ho più alcun tipo di bruciore, ma la secrezione giallastra (benchè provveda a pulire il glande ogni volta che metto la pomata con un dischetto sterile) resta abbondante.

Come giudicate questa diagnosi e la terapia prescritta? e questo decorso?? posso auspicare in una guarigione più o meno rapida e totale???

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Auspicare caro utente e' un conto, diagnosticare un altro

Una balanite / balanopostite può avere decine di cause; anche quando si ipotizza una situazione infettiva micotica o batterica va chiarito quale batterio/micete e quali resistenze abbia.

Per questo raccomandiamo sempre la visita dermo-venereologica perché anche quello che appare un semplice prelievo per tamponi specifici va fatto da mani esperte.

Le indico approfondimenti personali:

http://www.latuapelle.org/rubriche/art-15-la-balanopostite-e-la-balanite-patologie-dell-uomo-da-conoscere-e-curare

http://www.latuapelle.org/rubriche/art-65-balanopostiti-resistenti-alle-terapie-perche

Saluti