Utente 207XXX
Salve,
vorrei un consiglio su ciò che mi sta accadendo da qualche mese.
L'8 di novembre mi sono svegliata completamente ricoperta da macchie rosse, sono andata in ospedale e mi hanno detto che era orticaria acuta, ho iniziato a prendere kestine. Nel frattempo ho iniziato ad accusare dolori muscolari molto forti (spalle, collo, schiena, ginocchia ma soprattutto al petto, se rido, se muovo la testa o le braccia il centro del petto mi fa male!!!). La dottoressa mi ha fatto fare vari esami del sangue, ho sviluppato gli anticorpi della mononucleosi, rx al torace negativo, sono risultata negativa allo streptococco (dato che ho una tonsillite cronica) ma i dolori continuano incessanti ed anche le chiazze rosse sul corpo che però non prudono mai, mi è capitato due o tre volte di sentire prurito e mi escono soprattutto dopo la doccia e svaniscono in qualche minuto. Sono molto preoccupata, sono sempre molto stanca e mi sento stordita, ho molta paura, avendo anche il papilloma virus, forse il mio organismo soffre. Cosa mi consigliate?ormai ho fatto un sacco di esami ed è tutto negativo..non so più cosa pensare e ormai mi vergogno ad andare dalla dottoressa perchè io continuo a star male ma gli esami dicono il contrario. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
non deve vergognarsi della negatività degli esami: spesso infatti le indagini che si fanno eseguire nelle orticarie croniche sono nella norma. Lei ha già una diagnosi, cioè una malattia accertata che, seppur di lievissima entità e addirittura banale rispetto a ciò che siamo generalmente abituati a chiamare "malattia", merita le sue brave risposte.
Le consiglio una visita specialistica immuno-allergologica per verificare che siano state eseguite tutte le indagini solitamente utili in questi casi, chiarire tutti i Suoi dubbi secondo lo stato dell'arte in materia di orticaria e avviare un percorso di follow-up che La porti a vivere serenamente questa condizione, che generalmente è ben controllata con una terapia minima.
L'aspetto relativo ai dolori muscolari/articolari e alla stanchezza deve essere studiato a parte (con lo stesso specialista), considerando però anche la possibilità di una relazione con l'orticaria.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la Sua gentile risposta. Cercherò di parlare con la dottoressa.
Grazie ancora
Cordiali saluti